Ferrari, l’annuncio di Binotto esalta i tifosi: “Non è più accettabile”

1135

Ferrari, l’annuncio di Binotto esalta i tifosi: “Non è più accettabile”. Il team principal della Rossa preannuncia grandi novità per il prossimo anno

Binotto
Il tram principal della Ferrari Mattia Binotto (Lapresse)e

Archiviato il mondiale 2021, con uno strascico di polemiche inevitabile alla luce dell’esito più che rocambolesco che ha visto Max Verstappen spodestare Lewis Hamilton dal trono di campione del mondo in carica, il circus della Formula 1 volge il suo sguardo alla prossima stagione. Il 2022 si preannuncia carico di importanti novità, soprattutto grazie all’introduzione di un nuovo regolamento che dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, creare nuovi equilibri tra i team di vertice e consentire ad altri team di competere per il titolo mondiale.

LEGGI ANCHE>>>Francia, lo scherzo costa caro all’ex pilota Ferrari: arrestato!

LEGGI ANCHE>>>Ferrari, doccia gelata per tutti i tifosi: arriva una bocciatura clamorosa!

L’attesa, manco a dirlo, è quasi tutta rivolta in casa Ferrari: la Rossa, dopo aver centrato l’obiettivo fissato all’inizio della scorsa stagione, il terzo posto nel mondiale costruttori, è chiamata a compiere un ulteriore definitivo salto di qualità. A Maranello si è lavorato sodo negli ultimi 7/8 mesi sulla realizzazione della nuova vettura avendo in mente un solo grande obiettivo: riportare la Ferrari ai vertici della Formula 1. E sembra, tra l’altro, che Charles Leclerc e Carlos Sainz siano stati rassicurati in tal senso: entrambi avranno a disposizione una macchina molto più competitiva della precedente.

LEGGI ANCHE>>>Ferrari, la grande svolta è in arrivo: Binotto fa sognare i tifosi

Leclerc
Il pilota della Ferrari Charles Leclerc (Lapresse)

Ferrari, la carica di Binotto: “Nel 2022 la Rossa deve tornare a vincere dei Gran Premi”

Il primo a credere nel ritorno ai vertici della Rossa è il team principal, Mattia Binotto: “Dobbiamo affrontare due team molto forti come Red Bull e Mercedes, abituati a vincere, sarebbe presuntuoso dire che li batteremo. Però l’ambizione è lottare per le pole e le vittorie – chiarisce Binotto -. Un’altra stagione come l’ultima non sarebbe accettabile, dobbiamo fare un passo in avanti decisivo, a patto che non si consideri un obbligo conquistare il Mondiale“. In sostanza, la Ferrari dovrà almeno tornare a vincere un discreto numero di Gran Premi: il titolo piloti sarà l’ultimo step da compiere nel 2023.