Futuro Belotti, destinazione a sorpresa: l’offerta è pazzesca

314

Futuro Belotti, destinazione a sorpresa: l’offerta è pazzesca. Il bomber lascerà il Toro a parametro zero, Cairo lo cede a gennaio?

I parametri zero della Serie A solleticano le voglie dei grandi club, ma non solo quelli europei. C’è chi ha disponibilità economica anche dall’altra parte dell’oceano ed è pronto a fare la spesa in Italia, come Toronto che dopo essere diventata grande con Sebastian Giovinco punta ancora sui nostro big.

L’ex juventino è rimasto in Canada quattro stagioni, ha anche vinto un titolo MLS se n’è andato anche con un conto più ricco. Il prossimo sarà Lorenzo Insigne che ha un’offerta da 9,5 milioni di euro a stagione per cinque anni. Da febbraio sarà padrone del suo destino e ha già scelto cosa fare.

Ma in Canada potrebbe essere raggiunto da un compagno di nazionale, perché Toronto sta puntando ad un altro big della Nazionale azzurra. Sul tavolo del club infatti è già pronta anche un’offerta per Andrea Belotti, un altro che vive una situazione simile a quella di Insigne.

Andrea Belotti e Urbano Cairo (LaPresse)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milan, Kessie rinnovo in bilico: la pretendente che spaventa i rossoneri

Futuro Belotti, destinazione a sorpresa: la proposta del Toro non è soddisfacente

La proposta di Urbano Cairo per il rinnovo con il suo capitano è per un pluriennale da 3,4 milioni di euro più bonus, decisamente più dei 2 che guadagna oggi. Ma non è arrivata nessuna firma e non arriverà mai perché non ha nessuna intenzione di continuare a Torino dove era arrivato nel 2014.

Andrea Belotti infortunato contro la Roma (LaPresse)

Da quando il campionato è ripreso, Belotti ha giocato pochissimo. Prima l’infortunio contro la Fiorentina alla seconda giornata che lo ha tenuto fuori un mese, poi quello contro la Roma che molto probabilmente lo terrà fuori fino a metà febbraio. E a quell’epoca il suo contratto sarà di fatto già scaduto.

La mossa in extremis di Cairo potrebbe essere quella di cederlo a gennaio per recuperare almeno parte dei soldi investiti. Ma lo sanno tutti, Toronto compresa che ha altri piani. E così la corte del Milan, primo obiettivo del ‘Gallo’ può passare in secondo piano.