Calciomercato Juventus, clamorosa retromarcia: Allegri va su tutte le furie

904

Calciomercato Juventus, clamorosa retromarcia: Allegri va su tutte le furie. Il tecnico bianconero non vuole perdere un titolare

Allegri
Massimiliano Allegri (Ansa Foto)

Nel mercato dei calciatori c’è una regola aurea che vale da sempre per tutti: mai dare per scontato un trasferimento fino a quando non si materializza la firma sui contratti del diretto interessato. E il caso in questione ne è l’ennesima conferma: non più tardi di ventiquattro ore fa, secondo indiscrezioni rilanciate dalla stampa spagnola, Alvaro Morata era prossimo a vestire la maglia azulgrana del Barcellona. Il ventinovenne centravanti spagnolo non vedeva l’ora di raggiungere la Catalogna, con la benedizione di tutte le società interessate: il Barcellona, l’Atletico Madrid proprietario del cartellino del giocatore e la Juventus, che ha acquisito Morata con la formula del prestito abbinato a un onerosissimo diritto di riscatto.

LEGGI ANCHE>>>Alvaro Morata, la provocazione di un tifoso: Alice risponde alla grande

LEGGI ANCHE>>>Juventus, Alvaro Morata rivela il suo dramma: tifosi senza parole

Secondo le notizie diffuse da quotidiani sportivi come ‘As‘ e ‘Sport‘, tutto era pronto per il trasferimento del centravanti spagnolo al club bluagrana. Ma dirigenti e procuratori in questa vicenda hanno fatto i conti senza l’oste, che in questo caso aveva le sembianze di Massimiliano Allegri. Il tecnico bianconero, a dir poco infastidito da questa trattativa, si è messo letteralmente di traverso alla cessione di Morata. “Prima voglio il sostituto, poi Alvaro può andarsene dove vuole“, il diktat del tecnico livornese che la società sembra aver accolto in extremis.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, annuncio imminente: un big saluta Torino

Morata
Alvaro Morata (Ansa Foto)

Calciomercato Juventus, Morata fino a giugno. In estate tutto su Scamacca

La Juventus avrebbe, il condizionale in questo caso è d’obbligo, bloccato la cessione di Morata al Barcellona. Viste le difficoltà di arrivare da subito a un centravanti di alto profilo, la dirigenza ha dato ascolto ad Allegri togliendo dal mercato il centravanti iberico. Alvaro resterà dunque a Torino fino a giugno, quando poi la Vecchia Signora proverà ad investire una cifra importante su un giovane bomber italiano, il ventitreenne romano Gianluca Scamacca esploso letteralmente nel Sassuolo di mister Dionisi.