Nadal trionfa all’Atp di Melbourne: sconfitto Cressy, il risultato della finale

209

Nadal comincia il 2022 con una vittoria. Lo spagnolo ha conquistato l’Atp 250 di Melbourne, battendo in finale Cressy in due set

Rafa Nadal
Rafa Nadal (La Presse)

Non poteva cominciare al meglio il nuovo anno per Rafa Nadal. Dopo sei mesi di assenza per l’infortunio al piede e la recente positività al Covid contratta durante l’esibizione di dicembre ad Abu Dhabi, Nadal ha vinto l’Atp di Melbourne battendo nella finale odierna, Maxime Cressy in due set con il punteggio di 7-6; 6-3.

L’americano, numero 112 Atp, non ha affatto sfigurato al cospetto del campione iberico. Lo conferma il primo set, molto equlibrato nel quale Cressy ha annullato cinque palle break e trascinato il parziale al tie break nel quale ha avuto un set point sul 5-6 e servizio. Nadal lo ha annullato e con tre punti di fila ha ottenuto l’8-6 in rimonta.

Anche nel secondo set, Nadal ha dovuto rimontare il rivale. Con un break nel terzo game, Cressy si è portato avanti 1-2 e servizio ma, come nel precedente tie break, ha subito l’immediato ritorno del rivale. Ottenuta la parità, sul 4-3 in suo favore, Rafa ha ottenuto l’allungo decisivo in risposta per il 6-3 finale in poco più di un’ora e mezza di gioco.

LEGGI ANCHEDjokovic, gli avvocati all’attacco: la strategia difensiva

Nadal, il prossimo torneo a gennaio

Nadal non vinceva un torneo Atp dallo scorso maggio quando si impose nella finale degli Internazionali d’Italia contro Djokovic in tre set. Da allora, altre due presenze per Rafa al Roland Garros e all’Atp di Washington, torneo quest’ultimo nel quale è sopraggiunto il problema al piede che l’ha costretto a interrompere prematuramente la stagione.

Rafa Nadal
Rafa Nadal (La Presse)

Il campione iberico tornerà in campo direttamente all’Australian Open al via da lunedì 17 gennaio. Con Djokovic, di fatto, escluso dal torneo per le note vicende che lo hanno portato all’isolamento in attesa del verdetto sull’espulsione, il primo Slam dell’anno si prospetta alquanto incerto con Nadal che, anche se non al meglio, non può non rientrare tra i favoriti insieme a Medvedev, Zverev e Tsitsipas con Berrettini e Sinner possibili outsider.