Djokovic, scontri tra fan e polizia a Melbourne: incidenti – VIDEO

566

Una carica della polizia, qualche momento di tensione tra un gruppo di sostenitori di Novak Djokovic e la polizia di Melbourne

Djokovic
I fan serbi di Djokovic manifestano contro il governo ausrtraliano

Non si parla di fermi ma di due persone segnalate all’autorità della polizia, di un contuso e di un’altra persona costretta a farsi medicare per le conseguenze di uno spray al peperoncino.

Djokovic, fan contro la polizia

Sono le conseguenze di alcuni momenti di tensione che si sono verificati nel corso del pomeriggio non lontano dall’albergo che negli ultimi giorni ha ospitato Novak Djokovic. La vicenda del tennista serbo, numero 1 del mondo, è ormai nota da tempo.

Diokovic, che non sarebbe vaccinato, ha fatto il suo arrivo in Australia alcuni giorni fa ed è stato bloccato perché non rispondeva a quelle che sono le nuove normative per il contenimento della pandemia che l’Australia ha stabilito ormai da diverso tempo.

La questione, ben presto, da sportiva è diventata politica. Diokovic, privato del passaporto, era stato invitato a lasciare il paese. Ma il tennista ha presentato ricorso ottenendo di restare chiuso in albergo fino alla decisione della Corte australiana che questa mattina gli ha riconsegnato il passaporto in attesa di ulteriori decisioni da parte del governo centrale.

LEGGI ANCHE > Djokovic, ultimo appello per l’Australian Open: Nadal lo critica

Tensione e discussioni

Subito dopo che la notizia della decisione della Corte australiana favorevole a Djokovic si è diffusa, numerosi fan serbi si sono dati appuntamento sotto al Park Hotel di Melbourne per manifestare la loro solidarietà nei confronti del tennista. Ci sono stati alcuni momenti di tensione.

Alcuni tifosi hanno circondato l’auto sulla quale viaggiavano gli avvocati del giocatore, semplicemente per congratularsi. Un fan è salito sul tetto dell’auto. Subito dopo altri fan del tennista hanno avuto un battibecco con alcuni agenti di polizia uno dei quali ha tirato fuori uno spray al peperoncino.

Ne è nata una breve colluttazione. I manifestanti, tra i quali erano presenti anche diversi esponenti del movimento no vax australiano, si sono subito allontanati. La polizia si è limitata a una breve nota di commento nella quale dice che nessuno è rimasto ferito e che sull’episodio sono in corso indagini interne.