Massimiliano Allegri, mossa a sorpresa: scippo all’Inter, torna in Serie A

461

Massimiliano Allegri, mossa a sorpresa: scippo all’Inter, torna in Serie A. Continuano le grandi manovre in casa juventina per l’estate

Rivali in campo, ancora di più sul mercato. Perché Juventus-Inter non è un capitolo che si è scritto ieri sera all’Allianz Stadium ma una rivalità destinata a tornare viva anche nella prossima sessione di mercato.

Takehiro Tomiyasu torna in Serie A (ANSA)

Succede infatti che i due club abbiano necessità identiche in alcune zone del campo, come il pacchetto dei centrali difensivi. E così per giugno sta tornando di moda un nome che soprattutto i bianconeri avevano sondato a lungo l’estate scorsa prima di mollare la presa. Stiamo parlando di Takehiro Tomyasu, il giocatore ideale per risolvere alcuni problemi sia ad Allegri che ad Inzaghi.

Un interesse rilanciato da Interlive.it e confermato anche da Calciomercato.it che fa il punto sulla possibile trattativa. Per entrambe un affare soltanto ad una condizione. Quella cioé che l’Arsenal, nonostante l’abbia pagato 20 milioni dal Bologna, accetti il prestito con riscatto, magari senza obbligo. Al 23enne giapponese, finito ai margini delle scelte di Arteta, l’idea di tornare in Serie A non dispiacerebbe nemmeno.

Massimiliano Allegri, mossa a sorpresa: tutte le strategie per rinforzare la difesa

Il nome di Tomiyasu in casa Juventus servirà anche come pungolo per il rinnovo di Juan Cuadrado. Perché il giapponese, esattamente come Danilo, può giocare sia da centrale difensivo che da esterno sulla destra e quindi diventerebbe doppiamente utile nella rosa di Massimiliano Allegri. Così come nell’Inter, come cambio per Skriniare  Bastoni ma anche al posto di D’Ambrosio e Dumfries in fascia.

Ma il club bianconero non ha ancora perso le speranze di arrivare ad Antonio Rudiger, in uscita a parametro zero dal Chelsea. Il 29enne tedesco è sempre più vicino al Barcellona anche se non ha ancora firmato con i catalani. Perché come spiega il quotidiano sportivo ‘AS’ per fargli posto i blaugrana dovranno cedere uno tra Araujo e capitan Piqué.

Rudiger
Antonio Rudiger (ANSA)

L’offerta del Barça economicamente è meglio rispetto a quella della Juvenrtus che mette sul piatto almeno 3 milioni di euro in meno. Ma fino a quando non arriverà la firma e l’annuncio dell’accordo, a Torino sperano di fargli cambiare idea.