Cagliari-Juventus 1-2, Highlights, Voti, Tabellino: Vlahovic ancora decisivo

260

Partita più complicata del previsto quella della Juventus che vince sul campo del Cagliari in rimonta

Al Cagliari non bastano la generosità e un paio di occasioni. La partita la vince la Juventus, con merito, pur senza quel dominio che sarebbe stato lecito attendersi alla vigilia del match.

Cagliari Juventus Vlahovic
L’esultanza di Vlahovic, 23esimo gol in Serie A (AP LaPresse)

Juventus schierata con il 4-4-2 e con Chiellini al centro della difesa dal primo minuto.

Cagliari-Juventus 1-2

Alla Juventus riesce quella rimonta che con l’Inter, nonostante numerosi tentativi era andata fallita. Pur senza giocare la sua migliore partita. Alla squadra di Allegri basta affidarsi a un paio di intuizioni dei singoli, ancora una volta decisivi: che si tratti dei cross di Cuadrado, degli appoggi di Dybala o del senso pratico in fase di realizzazione d Vlahovic.

La partita

Confermando qualche difficoltà di troppo in fase di approccio, un problema già evidente in altre gare di questa stagione, la Juventus la prende calma. Pure troppo. E il Cagliari a sorpresa si ritrova in vantaggio. Pallone perso da Dybala che marine gestisce perfettamente nello spazio affidando a Joao Pedro, in piena area di rigore, il compito di battere a rete: esecuzione perfetta. La reazione della Juventus e tutt’altro che veemente. Ma i bianconeri arrivano comunque al pareggio con Pellegrini, protagonista di uno splendido tiro che batte Cragno. Le immagini evidenziano una deviazione, sicuramente non volontaria ma evidente, da parte di Rabiot. L’arbitro Chiffi dopo la consultazione del VAR annulla. Il pareggio della Juventus, sostanzialmente giusto, arriva a primo tempo quasi scaduto: splendido cross dalla sinistra di Cuadrado, già molto pericoloso con una gran conclusone pochi istanti prima, che De Ligt insacca anticipando una difesa del Cagliari troppo lenta con un preciso colpo di testa.

Cagliari Juventus De Ligt
Matthijs de Ligt dopo il gol del provvisorio pareggio (AP LaPresse)

Cagliari che ha il merito di giocarsela alla pari, anche se nel secondo tempo la partita la fanno quasi esclusivamente i bianconeri. Alla Juventus manca il miglior Vlahovic, che fa tanto movimento ma trova pochi palloni davvero adeguati. Alla fine gliene serve uno solo: lo serve in corridoio Dybala e il bomber serbo, sfruttando anche il rimpallo sul tentativo di anticipo di Lovato, insacca il gol vittoria alle spalle di Cragno.

É una mazzata letale per il Cagliari che tenta di affacciarsi senza grandissima convinzione nella trequarti avversaria. E la Juventus si rimette in moto con quattro punti da recuperare sull’Inter, vittoriosa contro il Verona. Per il Cagliari è la quinta sconfitta consecutiva in una situazione di classifica sempre più problematica.

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DI CAGLIARI – JUVENTUS

Il tabellino

CAGLIARI – JUVENTUS 1-2
10′ Joao Pedro, 45′ De Ligt. 75’ Vlahovic
CAGLIARI: (3-5-2): Cragno 6.5; Altare 6, Lovato 5.5, Carboni 6; Bellanova 6, Marin 6.5, Deiola 6 (79’ Keita Balde), Dalbert 6 (58′ Rog 55.), Lykogiannis 5.5 (79’ Obert); Pavoletti 5.5 (67′ Pereiro 5.5), Joao Pedro 6.5.
JUVENTUS (3-5-2): Szczesny 6; Danilo 6, De Ligt 7, Chiellini 6; Cuadrado 6.5 (86’ Bonucci), Zakaria5.5 , Arthur 6, Rabiot 5.5 (69’ Bernardeschi 6), Pellegrini 6; Dybala 6.5 (80’ Kean), Vlahovic 6.5.
Ammoniti: Lykogiannis