Empoli-Spezia 0-0, Highlights, Voti, Tabellino: equilibrio assoluto

266

Succede davvero poco nel primo anticipo della 32esima giornata di Serie A tra Empoli e Spezia

Prosegue il digiuno da vittorie dell’Empoli che non vince dal 12 dicembre. Ma il pareggio è sostanzialmente un’ottima conclusione sia per i toscani che per lo Spezia.

Empoli Spezia
Gara di grande equilibrio tra Empoli e Spezia (AP LaPresse)

Un punto per parte che lascia abbondantemente al di sopra della quota salvezza entrambe le squadre a sei giornate dal termine del campionato, con quattro gare ancora da recuperare che tuttavia non coinvolgono né lo Spezial’Empoli.

Empoli-Spezia 0-0

Se a parole nessuna delle due squadre sembrava volersi accontentare di un pareggio, il campo tutto sommato ha dimostrato il contrario. Nel corso di una partita giocata a basso ritmo e con pochissime occasioni che meritano di essere ricordate.

La partita

Sfida piuttosto tattica con l’Empoli che, almeno inizialmente non sembra volersi sbilanciare per lasciare l’iniziativa allo Spezia che ha più bisogno di punti e che dunque sarebbe chiamato a gestire la partita da un punto di vista offensivo. La prima occasione è proprio dello Spezia, con Maggiore che con un gran tiro in controbalzo sfiora il bersaglio. Primo tempo caratterizzato da pochissime occasioni tra due squadre che non sembrano voler rischiare più di tanto. L’intervento più significativo è quello di Provedel, che chiude lo specchio della porta a Pinamonti, bravo a finalizzare una rapidissima azione di contropiede dei toscani.

Nel secondo tempo il ritmo non aumenta di molto. Andreazzoli con gli inserimenti di Benassi e La Mantia prova a dare un po’ di scossa ai propri giocatori, più attenti alla fase di controllo che a quella offensiva. É proprio La Mantia a impegnare Provedel nell’intervento più significativo del pomeriggio con una girata a rete molto insidiosa che il portiere spezzino devia in calcio d’angolo. Poi, nel finale, un paio di fiammate. Una prima occasione anche per lo Spezia con Viti e Vicario che controllano non senza qualche angoscia una conclusione a rete di Amian. Una parata ancora una volta decisiva di Provedel su una difficile conclusione a rete di Benassi.

Empoli Spezia
Partita molto tattica tra Thiago Motta e Andreazzoli (AP LaPresse)

Per lo Spezia è un pareggio comunque comodo in una classifica che vede ora gli spezzini a quota 33, undici punti sopra Venezia, domani in campo con l’Udinese, e Genoa che alle 12.30 ospita la Lazio. Empoli ancora più tranquillo, un punto al di sopra. Ma con un’astinenza da vittorie che comincia a diventare un po’ eccessiva: quindici partite in tutto, che hanno portato in dote solo otto pareggi. Ma per una salvezza comoda, per ora, può bastare.

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DI EMPOLI – SPEZIA

Il tabellino

EMPOLI – SPEZIA
Empoli (4-3-2-1): Vicario 6.5; Stojanovic 6, Viti 6.5, Romagnoli (79’ Ismajli), Parisi 6; Zurkowski 6 (56′ Benassi 6), Asllani 6.5, Bandinelli 6 (79’ Henderson); Bajrami 6, Di Francesco  6 (56′ La Mantia 6); Pinamonti 6.
Spezia (4-3-3): Provedel 7; Amian 6, Erlic 6.5, Nikolaou 6.5, Reca 6 (90’ Salvador Ferrer); Maggiore 6, Kiwior 6, Bastoni 6; Gyasi (83’ Nzola), Manaj 6, Agudelo 6 (67’ Verde 6).
Ammoniti: Di Francesco, Zurkovski, Gyasi, Amian