GP Imola, partenza da incubo Ferrari: Sainz speronato e subito fuori

178

GP Imola, partenza da incubo Ferrari: Sainz speronato e subito fuori. Alla prima curva il spagnolo è entrato in contatto con Ricciardo

Le tribune piene di tifosi della Rossa e un calore che la Ferrari non conosceva da tenpo. Il Gran Premio di Imola è cominciato così ma si è trasformato ben presto in incubo per Maranello perché Carlos Sainz è finito fuori subito.

Carlos Sainz subito ritirato a Imola (LaPresse)

Entrambe le SF 75 hanno fatto fatica a partire sulla pista ancora umida, tallonate dalle due McLaren. Charles Leclerc alla prima curva ha preferito non rischiare facendo passare Lando Norris (passandolo poi però all’ottavo giro). Appena dietro invece Carlos Sainz ha resistito al tentativo di Daniel Ricciardo. Inevitabile il contatto tra i due, con la Ferrari dello spagnolo che è finita nella ghiaia costringendolo al ritiro dopo poche centinaia di metri.

Un contatto di gara, che però l’australiano poteva evitare se avesse seguito la stessa tattica di Leclerc, e a fine gara gli steward prenderanno una decisione ufficiale, Intanto però per i tifosi ferraristi resta l’amarezza per aver perso subito uno dei loro piloti. In Australia due settimane fa era stato sicuramente un errore suo, ma sulla pista intitolata ad Enzo e Dino Ferrari non ha nulla da rimproverarsi.

GP Imola, partenza da incubo Ferrari: Mattia Binotto difende il suo pilota

Del difficile inizio in questa stagione di Sainz, fresco di prolungamento con la Ferrari, aveva parlato subito prima del via anche Mattia Binotto. Il team principal delle Rosse ancora una volta ha difeso il suo pilota. “Non credo che ci siano problemi, certamente ha bisogno di adattarsi e penso che abbia compiuto un paio di errori importanti, ma credo che stia migliorando, e lo dimostra il fatto che stia andando sempre più veloce”.

Sainz
Carlos Sainz (Ansa Foto)

Ma come giustifica la differenza di rendimento tra lui e Leclerc? “Immagino che sia una questione legata alla gestione della pressione. In fondo è la prima volta nella sua carriera che si ritrova a guidare una vettura che gli consenta di lottare per le migliori posizioni, bisogna semplicemente abituarsi a questo. Lo farà molto velocemente, perché so quanto sia intelligente e capace di gestire lo stress”.