“La Ferrari ha davvero bisogno di sviluppi”: le parole dell’ex campione non lasciano dubbi

393

“La Ferrari ha davvero bisogno di sviluppi”: le parole dell’ex campione non lasciano dubbi. A Barcellona la Rossa sarà rivoluzionata

E’ previsto l’arrivo di un consistente pacchetto di aggiornamenti che dovrebbe cambiare il volto della F1-75. La Red Bull in questo momento sembra essere nettamente davanti.

Ferrari
Ferrari (AnsaFoto)

La stagione della Ferrari in Formula 1 è iniziata nel migliore dei modi con due vittorie nei primi tre appuntamenti (Bahrain e Australia), intervallati dal secondo posto in Arabia Saudita. La F1-75 guidata da Leclerc ha mostrato un potenziale davvero eccezionale, soprattutto in alcune tipologie di tracciato. Come spesso avviene nel Circus, però, i valori possono mutare rapidamente con gli aggiornamenti tecnici che le scuderie introducono durante l’anno. In questo 2022 l’aspetto dello sviluppo la fa ancor più da padrone considerando che si tratta di un anno di rivoluzione tecnica. Le nuove vetture ad effetto suolo presentano ancora ampi margini di miglioramento, ad esempio sul fronte del “porpoising“. La Red Bull sembra essere stata la prima in grado di portare un pacchetto aerodinamico in grado di contrastare definitivamente il fastidioso saltellamento sul dritto, oltre ad aver alleggerito di molto la sua RB18. Adesso ci si attende, dopo la doppia sconfitta di Imola e Miami, una risposta da parte di Maranello.

“La Ferrari in questo momento è dietro la Red Bull”: Mika Hakkinen dice la sua sulla sfida Mondiale

Hakkinen
Mika Hakkinen (AnsaFoto)

La pensa allo stesso modo il due volte campione del mondo Mika Hakkinen, che ha espresso un giudizio piuttosto chiaro nel suo consueto editoriale ospitato dal sito Unibet.

Max è stato totalmente in controllo a Miami. La Ferrari ha davvero bisogno di introdurre sviluppi alla F1-75. Il problema di Verstappen è stato solo l’affidabilità, perchè quando è arrivato al traguardo ha sempre vinto. Possiamo dire che la Red Bull ha sicuramente un pacchetto più veloce della Ferrari. Soltanto il problema al sensore e la perdita di velocità di punta hanno impedito a Perez di fare meglio del quarto posto“.

Poi sulla Mercedes Hakkinen aggiunge: “Sembravano davvero veloci venerdì, ma come le condizioni della pista si sono evolute nel sabato la loro velocità è diminuita. Hamilton ovviamente non è stato soddisfatto dalla sua strategia, la Safety Car ha rovinato la sua gara“. Non resta che attendere Barcellona per vedere se ci sarà un rimescolamento delle carte piuttosto sostanzioso in griglia.