Calcio in tv, Dazn ha preso una decisione: per gli abbonati cambia tutto

355

Calcio in tv, Dazn ha preso una decisione: per gli abbonati cambia tutto. Una nuova svolta epocale per la Serie A (e non solo) in vista

L’ultima giornata della Serie A e tutte le coppe europee che stanno per giocare le loro finali. In concreto significa di fatto la fine del calcio di club in Europa per lasciare spazio alle Nazionale. Ma è anche tempo di bilanci per le tv che trasmettono calcio.

DAZN, offerta imperdibile (LaPresse)

Su tutte Dazn che un anno fa aveva giocato tutte le sue carte scommettendo sulla Serie A con un accordo milionario sottoscritto con la Lega fino al 2024. Una scommessa non totalmente vinta, lo dicono i numeri degli abbonati oltre ai problemi che soprattutto nella prima parte della stagione la tv on demand ha lamentato.

Ma se a Dazn si considerano comunque soddisfatti, non così è in casa TIM e il prossimo Cda dell’azienda, in programma il 26 maggio, potrebbe scrivere la parola fine. Come spiega infatti ‘Il Sole 24 Ore’ all’ordine del giorno dovrebbe esserci anche la modifica del minimo garantito da 340 milioni di euro che TIM versa nelle casse di Dazn. Una cifra importante, che copre parte degli 840 milioni spesi per i diritti annuali

Calcio in tv, Dazn ha preso una decisione: torna tutto in ballo per gli abbonati

Un argomento caldo già da qualche settimane e che in parte aveva anche affrontato l’amministratore delegato di TIM, Pietro Labriola, nella sua ultima conference call con i giornalisti. “Stiamo negoziando e sono abbastanza positivo ma non entro nel dettaglio”, aveva detto anticipando le prossime mosse dell’azienda.

Lo scenario più plausibile è quelle che vede sparire l’esclusiva della app Dazn su TimVision. Così da una parte TIM risparmierebbe soldi preziosi e dall’altra Dazn sarebbe libera di stringere accordi con altri operatori, non solo nel campo della telefonia. Uno scenario decisamente interessante soprattutto per Sky che così tornerebbe clamorosamente in corsa per l’esclusiva.

Giorgia Rossi giornalista Dazn (LaPresse)

Dalla prossima stagione infatti la pay-tv di Comcast potrebbe tornare ad avere le 10 partite settimanali di Serie A nel suo pacchetto calcio. E per parte sua darebbe a Dazn uno o due canali satellitari suoi quali trasmettere i contenuti. Tutto a posto quindi? No, perché alla Serie A è molto interessata anche Amazon che quest’anno ha debuttato con successo nella Champions League. Per ora quindi è tutto fermo e non ci sono nuove proposte per gli abbonati. Ma da fine maggio scatterà la corsa ai rinnovi.