Napoli, Osimhen al passo d’addio: il suo erede è un nome da urlo

305

Napoli, Osimhen al passo d’addio: il suo erede è un nome da urlo. Il presidente De Laurentiis vacilla: pronta una maxi offerta per convincerlo a cedere il centravanti nigeriano

Si può rinforzare una squadra cedendo il suo giocatore più forte, ovviamente a peso d’oro? Aurelio De Laurentiis ne è pienamente convinto. Il presidente del Napoli, sulla scorta di esperienze passate, ha deciso di mettere in pratica l’identica strategia. Nel 2013 la vendita di Cavani al PSG fruttò 63 milioni di euro, tre anni dopo il club azzurro ne incassò più di 90 dal trasferimento di Gonzalo Higuain alla Juventus.

Ed oggi, nell’immimenza di un’estate di mercato che si annuncia a dir poco bollente, conta di riceverne più di 100 dalla cessione di Victor Osimhen. Il 23enne centravanti nigeriano fa gola e parecchie big straniere sono pronte a svenarsi pur di strapparlo al Napoli.

Osimhen
Osimhen (Ansa)

A gennaio De Laurentiis aveva accolto con entusiasmo l’offerta monstre di 100 milioni cash del Newcastle, ma il netto rifiuto del giocatore a indossare la maglia bianconera dei Magpies fece saltare l’operazione. Ora però un altro club di Premier League, decisamente più prestigioso e affascinante del Newcastle, è pronto a spendere la stessa cifra che il Napoli aveva accettato sei mesi fa.

E stavolta Osimhen, d fronte alla possibilità di indossare la maglia rossa del Manchester United, accetterà il trasferimento Oltremanica con discreto entusiasmo. Ma il Napoli non si è fatto e non si farà trovare impreparato: su precisa indicazione di Luciano Spalletti, il direttore sportivo Cristiano Giuntoli ha già bloccato il sostituto del bomber nigeriano.

Napoli, Osimhen via: al suo posto c’è Scamacca

Scamacca
Scamacca (LaPresse)

L’erede di Osimhen è italiano, giovane e ambizioso: stiamo parlando di Gianluca Scamacca, 23enne centravanti romano autore di una stagione superlativa con la maglia del Sassuolo. I suoi 16 gol realizzati in 35 gare hanno attirato l’attenzione di tutte o quasi le big del campionato italiano, ma alla fine grazie ai 100 milioni incassati dovrebbe essere il Napoli a spuntarla.

Il Sassuolo infatti pretende una cifra non inferiore ai 35/40 milioni per il suo giovane bomber e gli azzurri, con la cessione di Osimhen, non avranno problemi ad assecondare le richieste del club emiliano. Al contrario, nè il Milan nè l’Inter dispongono stando così le cose di una cifra del genere.