Serie A, comunicato ufficiale: salta la panchina di un club eccellente

239

Serie A, comunicato ufficiale: salta la panchina di un club eccellente. Il giorno dopo la fine del campionato una società ha annunciato l’esonero del proprio tecnico

Il campionato di Serie A si è appena concluso con tutti i suoi verdetti definitivi. Il Milan ha conquistato il suo 19/o scudetto mentre la lotta per non retrocedere ha premiato lo sforzo della Salernitana che al netto del pesante ko interno contro l’Udinese ha conquistato un’insperata salvezza grazie all’inopinato pareggio del Cagliari contro il Venezia.

Una delle squadre messasi più in evidenza nell’ultimo segmento di stagione è stata senza ombra di dubbio l’Udinese che grazie allo splendido lavoro realizzato dal tecnico Gabriele Cioffi, subentrato a Ivan Gotti a novembre, ha recuperato posizioni in classifica chiudendo il campionato con un più che dignitoso 12/o posto, con quasi 20 punti di vantaggio sulla zona retrocessione.

Serie A
Serie A (LaPresse)

L’ottimo lavoro di Cioffi è stato più volte sottolineato dalla dirigenza friulana. Il 46enne allenatore toscano, oltre a mettere in campo una squadra quasi sempre brillante e propositiva, ha saputo far crescere e valorizzare alcuni giovani della rosa che hanno già attirato le attenzioni di alcune big della nostra Serie A.

Ma nonostante tutto, l’Udinese ha deciso di interrompere il percorso avviato lo scorso autunno e di non rinnovare il contratto a Cioffi. Una decisione sorprendente che ha destato molte perplessità soprattutto tra i fan bianconeri. Nel corso dxel pomeriggio di lunedì, il club friulano ha infatti annunciato ufficialmente l’esonero dell’allenatore fiorentino.

Serie A, a sorpresa l’Udinese manda via Cioffi: il comunicato

Cioffi
Gabriele Cioffi (LaPresse)

Questo il breve comunicato emesso dall’Udinese con cui si certtifica la fine del rapporto lavorativo con l’ex vice di Gotti: “Udinese Calcio comunica che Gabriele Cioffi non rinnoverà il contratto in scadenza al 30 giugno 2022. La società è già al lavoro per la programmazione della prossima stagione e l’allestimento di un nuovo staff tecnico adeguato a mantenere e migliorare i risultati raggiunti, con l’ambizione e passione di sempre“.

Evidentemente l’ottimo lavoro svolto da questo fino a qualche mese fa semisconosciuto tecnico toscano non è stato sufficiente per meritarsi la conferma. Da oggi dunque parte la caccia al nuovo allenatore delle zebrette friulane. Da più parti si fa il nome di Andrea Pirlo: staremo a vedere.