Ferrari, beffa per Leclerc: accadrà a Montecarlo, è inevitabile!

740

Ferrari, beffa per Leclerc: accadrà a Montecarlo, è inevitabile! Il pilota della Rossa avrà un imprevisto in più dopo Barcellona

Un momento decisamente no per gli uomini di Maranello che si trovano a dover fare i conti con l’affidabilità dopo un avvio immacolato. A Monaco serve una gara perfetta senza imprevisti.

Leclerc
Charles Leclerc (AnsaFoto)

Una vera beffa. Charles Leclerc ha dovuto masticare amaro a Barcellona dopo un week end che sembrava sin lì perfetto. Pole position, 28 giri trascorsi in testa e tutto sotto controllo per quella che poteva essere la vittoria perfetta (un altro Grand Chelem). Purtroppo la power unit di Maranello ci ha messo lo zampino e con la rottura del turbo ibrido ha rovinato i piani del monegasco. Da un vantaggio ritoccato verso l’alto nei confronti di Verstappen, ora il #16 si trova ad inseguire. L’unica nota positiva, come sottolineato anche da Mattia Binotto, è che la F1-75 ha compiuto progressi significativi, sia sul giro secco che sul passo gara e questo può lasciare fiduciosi in vista dei prossimi impegni. Non c’è nemmeno il tempo di rifiatare che venerdì già si torna in pista per le prime prove (non al giovedì come sempre) del GP di Montecarlo. C’è però una brutta notizia per Leclerc.

Ferrari, beffa per Leclerc: due componenti della sua power unit non sono riparabili

Ferrari
Ferrari F1-75 (AnsaFoto)

Come anticipato già ieri direttamente dalla Ferrari, il danno riportato dalla F1-75 del monegasco, più specificatamente al tubo, non è in alcun modo riparabile.

Secondo quanto riportato dal giornalista del sito “The Race” Mark Hughes, il Cavallino avrebbe riscontrato un ulteriore danno anche nell’MGU-H della power unit utilizzata in Spagna. Tradotto ciò significa che andrà introdotto un motore nuovo per Monaco, il secondo dei tre a disposizione per l’intera stagione. Ricordiamo che dopo questo limite si incorre in 10 posizioni di penalità in griglia per ogni ulteriore sostituzione.

Il giornalista della BBC Andrew Benson ha sottolineato, però, che fortunatamente il danno non è dovuto a un difetto di progettazione, né ad un problema di affidabilità delle componenti della power unit di Maranello, ma solo di contingenze. Qualcosa ha ceduto, proprio sul più bello per Leclerc (e anche sulle Alfa Romeo di Zhou e Bottas tra sabato e domenica). Non resta che attendere questa manciata di giorni per avere una risposta sonante direttamente dalla pista. Il countdown è già cominciato.