Valentino Rossi, novità importanti per il team: c’è molta Italia in ballo

285

Valentino Rossi, novità importanti per il team: c’è molta Italia in ballo. Annuncio ufficiale al Mugello, cambia tutto per i futuro

Tra presente e futuro. il Motomondiale è sbarcato al Mugello anche per la grande festa a Valentino Rossi e Max Biaggi. E l’ex campione del mondo, che torna dopo la visita al GP del Portogallo, è protagonista anche in chiave mercato.

Valentino Rossi
Valentino Rossi (ANSA)

Perché la sua ultima squadra, quella guidata dal malese Razlan Razali, sta per cambiare pelle con un accordo importantissimo appena ufficializzato al Mugello. Dalla prossima stagione e per almeno due anni infatti lascerà le Yamaha passando alle Aprilia. Il team di Noale infatti ha firmato un biennale (con opzione di rinnovo per altri due anni ) con il team RNF per farlo diventare squadra clienti.

E partono già anche le voci sui piloti che potrebbero essere ingaggiati. Il primo nome caldo è quello dello spagnolo Alex Rins che sarà lasciato a piedi dopo il ritoro a fine anno della Suzuki. Ma ci sono anche altri due che oggi corrono in Moto2, il leader del Mondiale Celestino Vietti Ramus (della scuderia di Rossi) e Raul Fernandez.

Valentino Rossi, novità importanti per il team: accordo biennale, in big rischia l’addio

Un accordo importante per tanti motivi, anche perché farà diventare molto italiana la MotoGp nelle prossime stagioni. Nelle 24 moto al via delle gare infatti almeno la metà sarà italiana. Accanto alle otto Ducati, tra Factory e team satelliti, ci saranno anche quattro Aprilia.

Razlan Razali è soddisfatto dell’accordo, come ha spiegato a Sky Sport. “La MotoGP è anche un business e Aprilia ci ha garantito un contratto molto lungo. Ecco perché siamo molto contenti di questa partnership che ha garantito futuro al team. Quanto ai piloti che interessano al team “ci sono piloti di alto livello in MotoGP ancora senza contratto, e poi anche in Moto2 ci sono tanti talenti. Ne parleremo ovviamente insieme ad Aprilia”.

L’accordo tra Aprilia e Razali (Instagram)

Oggi con loro corre Andrea Dovizioso che in realtà da quando ha fatto il suo rientro nel Motomondiale non ha mai dato segnali di rinascita. Alle sue spalle ci sono talenti giovani che spingono e la MotoGP non guarda in faccia a nessuno.