Roland Garros, Nadal in finale: Zverev si ritira in lacrime, il motivo

266

Roland Garros, la cronca e il risultato della prima semifinale tra Rafa Nadal e Alexander Zverev disputata venerdì 3 giugno 

Semifinali con la pioggia al Roland Garros. Il maltempo costringe gli organizzatori a coprire il Philippe Chatrier già prima dell’inizio del match tra Nadal e Zverev che precede quello tra Cilic e Ruud.

Rafa Nadal
Rafa Nadal (Ansa Foto)

Reduce dalle fatiche del match con Djokovic di martedì scorso, Nadal è costretto a rincorrere in avvio di primo set con il break immediato che consente a Zverev di fare l’andatura fino al 3-4 in suo favore quando il parziale diventa decisamente più emozionante. Con il controbreak nell’ottavo game, Rafa torna in parità e si procura tre set point sul 5-4.

Zverv che, di colpo, si trova a inseguire sventa le tre opportunità e riporta il punteggio in parità fino a un emozionante tie break nel quale Nadal compie una rimonta clamorosa. Sotto 2-6, Rafa risale nel punteggio e impatta con quattro punti di fila tra cui uno splendido passante di dritto che sorprende Zverev a rete. Dai quattro set point per Zverev si passa così ai tre per Nadal. L’ultimo, sul 9-8, è decisivo per il 10-8 finale nel tripudio dello Chatrier, sempre prodigo di applausi per il 12 volte campione dello Slam parigino.

Nadal-Zverev, il secondo set e il ritiro del tedesco

Nel secondo set, dopo una girandola di break si arriva al 5-6 per Zverev con Nadal costretto a servire per prolungare il parziale. Nel corso dell’undicesimo game, su un tentativo di recupero, il tedesco cade rovinosamente a terra. Le immagini sono impressionanti con la caviglia piegata in modo totalmente innaturale.

Non riesce a camminare Alexander. Piange per il dolore il tedesco, consolato anche da Nadal. Addirittura entra in campo una sedia a rotella per trasportarlo negli spogliatoi mentre Rafa, visibilmente scosso, attende in panchina e il pubblico è ammutolito.

Poco dopo, Zverev rientra in campo con le stampelle per stringere la mano all’arbitro e congratularsi con Nadal. Non sorride Rafa. Mai avrebbe voluto arrivare in finale così.