Il Milan molla Zaniolo, Maldini ha chiuso per un altro top europeo

184

Il Milan molla Zaniolo, Maldini ha chiuso per un altro top europeo. Le richieste eccessive della Roma hanno fatto migrare “Il Diavolo” su un altro obiettivo

Pioli aveva richiesto uno sforzo per coprire meglio la trequarti, con un profilo tecnico e di forza fisica. Verrà accontentato con uno dei nomi più gettonati del calcio olandese.

Zaniolo
Nicolò Zaniolo (Ansafoto)

Si era fatto un gran parlare nelle ultime settimane di un inserimento prepotente da parte del Milan su Nicolò Zaniolo. Maldini era stato chiaro in un’intervista di qualche settimana fa: “Vogliamo costruire una squadra più forte per affrontare al meglio la Champions“. Il cambio societario, il chiarimento con Cardinale e la definizione del ruolo futuro, hanno rimesso l’ex bandiera rossonera al centro del progetto. Su un obiettivo di mercato, però, Maldini e Massara non hanno intenzione di svenarsi. Proprio il talento della Roma, ritenuto ideale per le necessità di Pioli, potendo giocare da centrale e da esterno, ha una valutazione troppo alta. I giallorossi hanno continuato a chiedere almeno 50 milioni per mettersi al tavolo delle trattative. Dall’altra parte i rossoneri erano disposti ad inserire contropartite, non gradite però a Mourinho. Quindi? Nulla di fatto. “Il Diavolo” non ha perso troppo tempo e si è gettato subito su un altro obiettivo.

Il Milan molla Zaniolo e vira su Lang: dall’Olanda danno la trattativa per chiusa

Noa Lang
Noa Lang con il Bruges (AnsaFoto)

Dall’Olanda sono sicuri che Noa Lang sarà presto un giocatore del Milan. A riportarlo è stato Valentijn Driessen, giornalista del De Telegraaf, specificando che si tratterebbe di una trattativa già conclusa con il Bruges, proprietario del cartellino. L’olandese, classe 1999, può giocare sia in appoggio alla prima punta che in posizione più esterna nel 4-2-3-1. La cifra che RedBird dovrà sborsare per accaparrarselo è di circa 22 milioni di euro. Lang è reduce quest’anno da un’ottima stagione in Belgio, con 9 gol e 15 assist tra tutte le competizioni. Van Gaal lo ha chiamato in nazionale anche per queste sfide di Nations League, e lo ha impiegato da titolare per 90′ contro il Galles. E’ un destro naturale e meno fisico di Zaniolo, ma con una grande progressione in campo aperto. Fortissimo nel dribbling può ancora migliore in fase di conclusione, ma alla sua età c’è tutto il tempo.