“Molte volte non c’erano i soldi”: Willy Gnonto, il retroscena fa commuovere tutti

406

“Molte volte non c’erano i soldi”: Willy Gnonto, il retroscena fa commuovere tutti. La nuova speranza azzurra racconta un passato difficile

Nell’ultimo mese Roberto Mancini ha sbagliato più scelte e più uomini, ma almeno ha avuto il merito di dare una scossa all’Italia lanciando una serie di giovani. Come Willy Gnonto, che ha saputo cogliere al volo l’occasione per farsi conoscere.

Willy Gnonto (LaPresse)

L’Inter ha creduto in lui solo fino ad un certo punto, lo Zurigo invece gli ha dato fiducia come è successo con il ct azzurro e lui ha trovato minuti, assist e pure un gol. Ora al ‘Corriere della Sera’ si è raccontato per spiegare come è arrivato fino a qui. Perché gli inizi, per lui che arriva dall’ossolano (quasi in Svizzera), non sono stati semplici: “Molte volte non c’erano i soldi per andare a Milano all’allenamento: mia mamma lavorava in un hotel a Baveno e sperava nelle mance, per pagare la benzina”.

Poi però ha dimostrato il suo valore nell’Inter ed è arrivata la chiamata dello Zurigo che gioca nella A svizzera. Willy è felice che abbiano voluto scommettere su di lui, prendendo anche un rischio, ma fondamentale è sempre stata la presenza dei suoi genitori. Ora può tornare nel nostro campionato? Una speranza c’è riallacciare i fili con i nerazzurri sarebbe come chiudere un cerchio. “ma ho tanto tempo davanti a me, vedremo con calma”.

Willy Gnonto, il retroscena fa commuovere tutti: disco rosso, lo Zurigo non molla

Nell’intervista Willy Gnonto ha raccontato questo 20 giorni incredibili: “Molti fino a due settimane fa non avevano mai giocato assieme. Stiamo cercando di ripartire e davanti abbiamo due anni difficili ma belli: c’è entusiasmo, qualità ed esperienza. Vediamo cosa succede. Intanto penso a fare bene l’Europeo Under 19, abbiamo una squadra forte”.

Ecco, lui ancora non lo poteva sapere, ma all’Europeo in realtà non andrà. Lo Zurigo infatti gli ha negato il permesso approfittando di una regola Fifa che permette al club di trattenere i suoi giocatori. Gli svizzeri a metà luglio giocheranno il secondo turno di qualificazione per la Champions League e hanno bisogno anche dell’azzurro.

Willy Gnonto in Nazionale (LaPresse)

Ecco perché il ct azzurro dell'(Under 19, Carmine Nunziata, ha convocato questi giocatori:

PORTIERI: Sebastiano Desplanches (Milan), Jacopo Sassi (Atalanta), Gioele Zacchi (Sassuolo);
DIFENSORI: Diego Coppola (Hellas Verona), Filippo Fiumanò (Juventus), Alessandro Fontanarosa (Inter), Daniele Ghilardi (Hellas Verona), Gabriele Mulazzi (Juventus), Riccardo Stivanello (Bologna), Riccardo Turicchia (Juventus);
CENTROCAMPISTI: Cesare Casadei (Inter), Duccio Degli Innocenti (Empoli), Isaias Delpupo (Cagliari), Giovanni Fabbian (Inter), Giacomo Faticanti (Roma), Jacopo Fazzini (Empoli), Samuel Giovane (Atalanta), Justin Kumi (Sassuolo), Filippo Terracciano (Verona);
ATTACCANTI: Giuseppe Ambrosino (Napoli), Tommaso Baldanzi (Empoli), Leonardo Cerri (Juventus), Marco Nasti (Milan), Cristian Volpato (Roma).