Paola Ferrari, che stoccata a Donnarumma: a lei era andata peggio

309

Paola Ferrari, che stoccata a Donnarumma: a lei era andata peggio. La giornalista Rai ricorda i suoi precedenti con il portiere azzurro

C’è tanta voglia di vacanza nei giocatori azzurri che hanno dovuto affrontare anche la Nations League in una stagione che non porterà ai Mondiali in Qatar. Lo dimostrano le risposte fuori luogo di Gigio Donnarumma a Tiziana Alla nel post patita contro la Germania. E c’è chi, come Paola Ferrari, ricorda che in passato è andata anche peggio.

Paola Ferrari (ANSA)

Bisogna riavvolgere il nastro e ripensare a quando, 4 anni fa, c’erano già le prime frizioni tra il portiere napoletano e il Milan per il rinnovo del contratto che poi alla fine era arrivato. Su Twitter quella volta la giornalista Rai aveva espresso una sua riflessione: Ferrari a una considerazione: “Donnarumma non dovrebbe indossare la maglia della Nazionale per un anno. Codice Etico? Quale peggior esempio di chi tradisce per i soldi?”.

Non aveva usato parole pesanti, eppure come ricorda adesso quella frase le era costata una querela: “Complimenti alla collega di RaiSport, Alla Tiziana, corretta ed esemplare. Ma Gigio Donnarumma è recidivo. 4 anni fa per un mio post molto critico sulle sue scelte economiche mi querelò. Brava Tiziana”. E a chi le rimprovera di aver tirato fuori questa storia solo ora che Mino Raiola non c’è più, risponde che la causa era andata avanti fino alla sua prematura scomparsa ed è un dato di fatto.

Paola Ferrari, che stoccata a Donnarumma: tutti solidali con Tiziana Alla

Ma a Tiziana Alla, giornalista Rai che da poco è diventata bordocampista per le partite della Nazionale di Roberto Mancini, è arrivata la solidarietà anche di altri colleghi. Come Sandro Piccinini che anche se lavora per Amazon Prime, conosce benissimo il mondo della televisione legata al calcio.

“Donnarumma si dimostra incapace di comprendere i propri errori, un limite non da poco per un giocatore del suo livello. Complimenti a @allatiziana, non molti colleghi avrebbero fatto quella domanda”, ha scritto su Twitter. E lei gli ha anche risposto: “Grazie Sandro, detto da te vale tanto per me. Sai bene quanto sia complicato gestire quei momenti. Non ho mai cercato le polemiche fine a se stesse. So soltanto che facendo questo lavoro, le domande bisogna farle”.

Donnarumma a terra contro la Germania (ANSA)

I tifosi sono divisi, perché qualcuno sottolinea anche come bisognava capire il momento che è uno dei più bassi dell’Italia negli ultimi anni. Ma la maturità di un giocatore si dimostra anche in queste fasi e frasi.