Formula 1, rivoluzione mondiale: uno storico circuito è pronto al ritorno

228

Formula 1, rivoluzione mondiale: uno storico circuito è pronto al ritorno. Liberty Media sta ricevendo moltissime richieste di gare

Il successo della Formula 1 non è soltanto quello del pubblico che quest’anno ha libero accesso ai circuiti e sta facendo registrare record dopo record. Ma è anche nelle richieste da parte delle città che vogliono ospitare una gara.

Formula 1 (LaPresse)

Ecco perché il calendario già dalla prossima stagione sarà portato a 24 o 25 appuntamenti, che convengono a tutti. E così accanto a Las Vegas, che debutterà nel 2023, e al ritorno di Kyalami per riportare un Gran Premio in Africa, ci sono altre località che spingono. All’elenco si aggiunge ora anche Madrid che si sta muovendo per il futuro con una richiesta ufficiale.

Secondo il quotidiano ‘El Confidencial’ la presidente della Comunità di Madrid, Isabel Diaz Ayuso, ha già mosso le pedine per avanzare una richiesta ufficiale a Liberty Media. Due per possibili sedi per la gara: il nuovo circuito di Morata de Tajuña, che è ancora in fase di studio, oppure lo storico circuito di Jarama che aveva ospitato il GP di Spagna fino al 1981. Quell’anno gara mitica, con la vittoria di Gilles Villeneuve che negli ultimi giri tenne dietro Jacques Laffite, John Watson, Carlos Reutemann ed Elio De Angelis tutti in fila al traguardo.

Il problema di fondo è che Barcellona ha rinnovato il contratto per Montmelò fino al 2026 ed è difficile immaginare due gare in Spagna nella stessa stagione. Quello che Madrid comunque non vuole, è un circuito cittadino e quindi la domanda andrà avanti in quella direzione.

Formula 1, rivoluzione mondiale: tutte le grandi manovre per il futuro

Intanto Liberty Media sta lavorando sul calendario della stagione 2023. In tutto 24 gare ma solo 8 saranno ospitate in Europa premiando il concetto della globalizzazione anche in F1. Sei appuntamenti hanno già un contratto e sono Monza, Imola, Silverstone oltre a Hungaroring, Barcellona e Zandvoort. Il settimo dovrebbe essere Red Bull Ring che sta per annunciare il rinnovo.

Così l’ultimo posto se lo giocano due poste storiche come Montecarlo e Spa-Francorchamps, più il GP di Francia a Le Castellet. Se Liberty Mewdia dovrà scegliere una delle tre, al momento pare in vantaggio il tracciato del Principato e non solo per la sua storia. ma dovrà chiudere i contratti che lo legano a sponsor diversi da quelli del Mondiale di Formula 1.

GP Monaco
Gran Premio di Montecarlo (ANSA)

Così rischia di sparire il Gran Premio del Belgio e per gli appassionati di motori sarà un colpo al cuore. Anche perché paragonare la pista di Spa a certe nuove che abbiamo visto negli ultimi anni, come Jeddah, è un colpo al cuore.