Mondiali Nuoto, ancora super Paltrinieri: è argento nella 5 km di fondo

304

Mondiali Nuoto, ancora super Paltrinieri: è argento nella 5 km di fondo. Splendida prova del 27enne nuotatore carpigiano secondo solo al tedesco Wellbrock

Si è riaccesa all’improvviso, più luminosa che mai, al Mondiali nuoto in corso di svolgimento a Budapest, la stella di Gregorio Paltrinieri. Il 27enne carpigiano, campione olimpico e pluricampione del mondo, dopo un avvio disastroso sugli 800 stile libero, si è riscattato alla grande e in pochi giorni ha conquistato tre medaglie consecutive: oro nei 1500, bronzo nella staffetta mista e oggi un meraviglioso argento nella 5 chilometri di fondo.

Paltrinieri
Gregorio Paltrinieri (Ansa)

Questa mattina, partendo dalla sua corsia della Duna Arena al Lupa Lake di Budapest, teatro delle gare di fondo, Paltrinieri ha sfoderato una prestazione di altissimo livello.

Per tutti i 5 chiometri della competizione, il campione emiliano ha dato vita a uno splendido testa a testa con il grande favorito, il tedesco di Brema Florian Wellbrock già medaglia d’oro degli 800 stile libero.

Alla fine Paltrinieri si è dovuto accontentare, tra virgolette, della piazza d’onore: un secondo posto comunque di alto livello che nobilitam e impreziosisce il mondiale di uno dei protagonisti più attesi a questa kermesse iridata.

Paltrinieri ha confermato, vincendo l’argento sui 5 chilometri, di aver ritrovato una condizione di forma ideale e di aver superato alla grande la crisi che lo aveva attanagliato negli ultimi mesi, tanto da far temere addirittura un clamoroso ritiro dalle competizioni.

Mondiali nuoto, che beffa per Acerenza: è 4/o

Paltrinieri
Paltrinieri (LaPresse)

Se in casa azzurra si può celebrare il secondo posto di Paltrinieri, resta l’amaro in bocca per Domenico Acerenza: il 27enne atleta potentino si è piazzato al quarto posto a soli 8 secondi di distacco dall’ucraino Romanchuk che ha conquistato la medaglia di bronzo.

Acerenza ha provato fino all’ultimo a tenere il passo del suo avversario, la cui progressione finale è risultata decisiva. Resta comunque la buona prestazione del nuotatore lucano.

Tornando a Paltrinieri, questa edizione dei Mondiali di nuoto si è rivelata decisamente più ricca di soddisfazioni di quanto previsto alla vigilia della manifestazione. La piscina di Budapest ha restituito al nuoto italiano un autentico fuoriclasse che in molti temevano di aver perduto.

Un oro, un argento e un bronzo: questo il bottino, tutt’altro che modesto, con cui Paltrinieri tornerà in Italia.