Formula 1, brutta tegola per la Ferrari a Silverstone: ha il Covid!

288

Formula 1, brutta tegola per la Ferrari a Silverstone: ha il Covid! La Rossa è chiamata al riscatto nel Gran Premio di Gran Bretagna

Dopo le sfortunate parentesi di Baku e Monaco e i piazzamenti di Montreal, Leclerc e Sainz vanno all’assalto della vittoria in casa della Red Bull. A sconvolgere i piani c’è però un contagio inatteso.

Formula 1 Ferrari
Il box della Ferrari (AnsaFoto)

Il week end di Silverstone rappresenta un passo fondamentale per la stagione della Ferrari. Dopo gli alti (in qualifica) e bassi (in gara) degli ultimi due mesi, Leclerc e Sainz sono chiamati a mettere tutto insieme, come si dice nel gergo tecnico. Giro pulito al sabato e gestione corretta alla domenica, senza noie di affidabilità e con un passo gara all’altezza. In realtà sul circuito di Montreal, lo spagnolo ha sfiorato più volte il sorpasso su Verstappen, dimostrando di avere con le gomme dure un ritmo insostenibile per chiunque. Leclerc, partito dal fondo della griglia, è risalito sino al quinto posto, alle spalle delle Mercedes. Una gestione della power unit che dovrebbe avvantaggiarlo nel prosieguo del campionato. La Red Bull, che in Inghilterra corre in casa (la sede è a Milton Keynes), porterà aggiornamenti significativi sulla RB18, che potrebbero aumentare il gap con gli inseguitori.

Formula 1, brutta tegola per la Ferrari a Silverstone: Laurent Mekies è positivo al Covid-19

Laurent Mekies
Laurent Mekles (Foto: Facebook)

Tra i vari preparativi in vista del Gran Premio di Gran Bretagna c’è ovviamente anche quello riservato agli ingegneri e ai responsabili della strategia di gara. In casa Ferrari solitamente le scelte spettano a due nomi su tutti: Laurent Mekies e Iñaki Rueda. Questa volta, però, il primo non sarà fisicamente presente, visto che è risultato positivo al Covid-19 proprio prima di partire per Silverstone. Da Maranello fanno sapere che il direttore sportivo opererà comunque da remoto, per contribuire a pieno al lavoro della squadra. Entrato a far parte della Scuderia nel 2018, dal 2019 ha assunto la responsabilità del reparto Tracciato e Performance, come spalla destra di Mattia Binotto. Un piccolo handicap quindi per Leclerc e Sainz che si dovranno fare a meno della sua presenza nel box. La speranza è che l’andamento della corsa possa consentire a Mekies di incidere anche a distanza, senza ripercussioni per i piloti.