Sinner, il riconoscimento è davvero prestigioso: in pochi ci sono riusciti

286

Con i quarti di finale raggiunti a Wimbledon, Jannik Sinner ha raggiunto un importante riconoscimento già ottenuto da colleghi prestigiosi 

Prima di Wimbledon non aveva mai ottenuto una vittoria sull’erba. Ai Championship ne ha ottenute quattro, raggiungendo una meritata (e alla viglia insperata) qualificazione ai quarti di finale, traguardo ottenuto per la terza volta in carriera in uno Slam.

Jannik Sinner
Jannik Sinner (La Presse)

Solo il solito Novak Djokovic è riuscito a fermare un ottimo Jannik Sinner a Wimbledon, rimontandogli due set di vantaggio in un match nel quale l’azzurro ha giocato un’ora e mezza di grande tennis, replicando quanto fatto due giorni prima, dominando Alcaraz.

Una sconfitta che lascia – almeno per come si era messa la situazione di punteggio – un pò di rimpianto a Sinner così come la mancata assegnazione di punti in questa edizione di Wimbledon che gli avrebbe fatto compiere un ulteriore salto in classifica, consolidando ulteriormente il raggiungimento della top ten.

Jannik può tuttavia consolarsi con un importante riconosciuto, ottenuto in passato da altri illustri colleghi che a Wimbledon (e non solo) hanno raggiunto importanti risultati.

Sinner, l’importante riconoscimento a Wimbledon

Jannik Sinner
Jannik Sinner (Ansa Foto)

Con il raggiungimento dei quarti di finale , Sinner è diventato ufficialmente membro a vita dell’All England Lawn Tennis and Croquet Club ovvero il prestigioso circolo di Wimbledon che annovera tra i soci grandi campioni del tennis del presente e del passato nonché altre importanti personalità tra regnanti, vip, sportivi e politici.

Come membro del club, Sinner, in un futuro speriamo lontanissimo, potrà essere invitato ad assistere alle partite di Wimbledon nella tribuna vip, avere altri posti riservati e godere di altri importanti servizi e confort offerti dal “circolo”.

Sinner si aggiunge al prestigioso elenco di tennisti italiani che hanno già ottenuto questo prestigioso riconoscimento. L’ultimo, prima di Jannik, è stato Matteo Berrettini, diventato membro del club con la finale raggiunta e persa lo scorso anno con Djokovic. Prima di lui ci erano riusciti Nicola Pietrangeli, Adriano Panatta, Davide Sanguinetti e il barone Uberto de Mopurgo nel 1928.

In ambito femminile, fanno parte dell’All England Tennis Club, Laura Golarsa, Francesca Schiavone, Silvia Farina, Camila Giorgi e Lucia Valerio, quest’ultima presente ai quarti di finale di Wimbledon nell’edizione del 1933.