Massimiliano Rosolino, dramma in famiglia: c’entra la moglie Natalia Titova

384

Massimiliano Rosolino, dramma in famiglia: c’entra la moglie Natalia Titova. L’ex campione di nuoto è legato alla ballerina russa incontrata a ‘Ballando con le stelle’ è

Uno degli esempi più evidenti e conclamati della felice contaminazione tra mondo dello spettacolo e mondo dello sport è Massimiliano Rosolino. Il 44enne ex nuotatore napoletano, al termine di una strepitosa carriera in vasca, coronata da un oro olimpico e da un titolo mondiale, entrambi conquistati nei 200 misti, si è reinventato come uno straordinario uomo di spettacolo.

Rosolino
Max Rosolino (LaPresse)

Le sue partecipazioni a L’Isola dei famosi e all’edizione di Ballando con le stelle del 2006 sono rimaste a lungo impresse nella memoria dei telespettatori.

Tra l’altro, proprio in occasione del talent show ideato e condotto da Milly Carlucci, Rosolino fece l’incontro più importante della sua vita, quello con la ballerina russa Natalia Titova.

Dall’esere una coppia sul palcoscenico a diventarlo anche nella vita il passo è stato breve: tra i due è schioccata subito la scintilla dell’amore che li ha portati a convolare a nozze e a mettere al mindo le loro due figlie, Sofia Nicole e Vittoria Sidney.

Max Rosolino e Natalia Titova stanno insieme dal 2006 e continuano ad andare d’amore e d’accordo. Qualche ora fa però l’ex campione di nuoto ha svelato il dramma personale vissuto dalla sua compagna.

Massimiliano Rosolino e il dramma di Natalia Titova

Rosolino e Titova
Max Rosolino e Natalia Titova (Instagram)

Nel corso di un’intervista rilasciata al settimanale Nuovo, Massimiliano Rosolino ha raccontato la sua compagna è alle prese con un periodo molto delicato e complesso. Da qualche settimana infatti il papà di Natalia Titova non è in perfette condizioni di salute, ma purtroppo non c’è modo per l’ex insegnante di Ballando con le stelle, di raggiungerlo in Russia.

La bella ballerina russa non può tornare nel suo paese a causa del conflitto russo-ucraino che tra le varie conseguenze ha visto cambiare drasticamente le regole per i viaggi in aereo da e verso Mosca.

Natalia è molto provata per tutto quello che sta accadendo: il padre non sta bene e lei non può andare in Russia a trovarlo proprio per questa guerra terribile. È una situazione delicata e per questo motivo abbiamo deciso di parlarne il meno possibile“.