Georgina Rodriguez ha scelto per tutti, CR7 ha una nuova squadra

347

Georgina Rodriguez ha scelto per tutti, CR7 ha una nuova squadra. Il campione ha deciso di lasciare Manchester, il suo futuro è un ritorno al passato

Un anno fa di questi tempi, Cristiano Ronaldo aveva già decido di lasciare la Juventus dopo tre stagioni e stava solo aspettando di capire dove sarebbe andato a giocare. Ma intanto aveva anche ripreso la preparazione con la squadra tornata nelle mani di Massimiliano Allegri, prima di emigrare a Manchester.

Georgina Rodriguez (LaPresse)

Anche adesso ha scelto di andarsene, perché il ritorno allo United non ha dato i risultati che entrambi aspettavano. La squadra non è mai stata in grado di lottare per la Premier League e non si è nemmeno qualificata per la Champions. Lui ha giocato una stagione altalenante ma è comunque stato l’attaccante più prolifico.

A 37 anni il portoghese sente di poter dare ancora molto e di avere altri trofei importanti da vincere. E lo pensa anche Georgina Rodriguez che fino ha appoggiato tutte le sue scelte. Ma adesso sembra che l’ultima voce in capitolo sul futuro possa averla lei  e per questo hanno già scelto insieme dove andare a vivere già dai prossimi mesi.

Georgina Rodriguez ha scelto per tutti, vuole tornare a casa e CR7 la accontenterà

Cristiano Ronaldo tornerà in Spagna per giocare nella Liga e la conferma arriva da una decisione importante. Secondo il giornalista specializzato Ben Jacobs della CBS, CR7 per venire incontro alla sua nuova squadra ha già fatto sapere tramite il suo procuratore, Jorge Mendes, di essere disposto a tagliarsi l’ingaggio del 30%. In sostanza, significa passare da circa 30 milioni netti a stagione ‘solo’ a 20.

E per questo a Madrid stanno drizzando le antenne. Già, perché Georgina vuole tornare a casa, questa è una certezza. Perché anche se a Torino si è trovata benissimo (a Manchester meno), per lei l’unica vita è in Spagna e l’unica città che sente veramente sua anche per crescere i figli è la capitale spagnola.

Georgina Rodriguez e Cristiano Ronaldo (LaPresse)

Così la soluzione Atletico Madrid, nonostante finora la risposta dei Colchoneros sia stata tiepida, prende corpo giorno dopo giorno. Allo United il nuovo tecnico, ten Hag, dice di aspettare il ritorno di Cristiano che ora è assente per motivi familiari e di essere pronto a reintegrarlo subito in rosa. Ma Bruno Fernandes, che lo conosce meglio, è poco possibilista: “Bisogna rispettare le decisioni di tutti, non so cosa abbia detto al club o all’allenatore ma dico che bisogna rispettare i suoi spazi. È il club che deve fare certe scelte, ma Cristiano deve fare le sue”. Le ha già fatte, insieme a Georgina.