“Sono a pezzi”, Nick Kyrgios allarma i tifosi: cos’è successo

205

Dopo avere conquistato la finale del torneo di Wimbledon, perdendo da Novak Djokovic, Nick Kyrgios sta affrontando un problema di forma fisica ed emotiva

Non sono bastati dieci giorni alla Bahamas in compagnia della sua splendida fidanzata 21enne, Costeen Hatzi.

Nick Kyrgios
Nick Kyrgios si ritira dal singolare di Atlanta (Foto ANSA)

I due hanno trascorso un’autentica luna di miele alle Bahamas dedicandosi alla loro grande passione: la natura, le immersioni e la vita all’aria aperta.

Nick Kyrgios dopo Wimbledon

L’account Instagram di Nick Kirgyos per alcuni giorni si è animato di splendide foto in cui il tennista australiano, dopo la finale persa a Wimbledon da Djokovic, si divertiva tra squali, pesci, tavole da surf e tintarella portando a spasso maialini selvatici e dando da mangiare alle iguane.

Un dispendio di energie enorme quello di Kyrgios che spesso in passato ha dovuto affrontare momenti difficilissimi di autentico ‘breakdown’ mentale e nervoso che avevano rischiato di compromettere la sua carriera.

“Fisicamente a pezzi”

Wimbledon Kyrgios
Nick Kyrgios, in semifinale a Wimbledon (Foto ANSA)

Per prepararsi al meglio in vista dell’imminente US Open, Kyrgios – che da tempo ha deciso di allenarsi per conto proprio, con uno staff ridottissimo e un fisioterapista che lo segue ovunque – aveva stilato un programma ambizioso. Partecipare all’ATP 250 di Atlanta sia come singolarista che nel doppio, in coppia con il suo connazionale e amico Thanasi Kokkinakis. Con lui ha vinto il titolo all’Australian Open a inizio stagione. Kokkinakis sta convincendolo a tornare a far parte anche della squadra australiana di Davis, diretta dall’ex numero uno del mondo Lleyton Hewitt.

Vinto il primo match contro i i francesi Mahut e Roger-Vasselin, 7-6 6-3, Kyrgios ha alzato bandiera bianca. Kokkinakis poco dopo la partita di doppio si è regolarmente presentato anche per il torneo del singolare maschile, per altro perdendo in due set dall’americano Martin. Kyrgios si è arreso a un forte dolore al ginocchio.

É sceso in campo solo per salutare il pubblico e scusarsi, concedendo il walkover al suo avversario, il tedesco Gojowicz.  “Mi dispiace da morire non essere sceso in campo – ha detto Kyrgios al pubblico – anche perché qui avevo vinto una volta ed ero curioso di vedere quali fosser le mie condizioni. Ma oggi non sono davvero in grado di dare il meglio. E devo riposare. Spero di poter andare avanti in doppio. Vi chiedo scusa e vi sono grato della comprensione”.

Kyrgios ha confidato in sala stampa di avere assorbito lo stress fisico e mentale di Wimbledon con molta difficoltà: “Devo recuperare, il problema non è tanto la testa quanto il fisico. Non mi sono mai risparmiato e oggi tanto qualche dolore viene fuori. A quel punto devi essere in grado di capire quanto puoi rischiare e quando è meglio lasciare perdere.