Prezzo carburanti, agosto porta buone notizie: esultano gli automobilisti

190

Prezzo carburanti, agosto porta buone notizie: esultano gli automobilisti. I dati pubblicati in questo inizio del mese lasciano ben sperare anche in prospettiva

Siamo in piena estate e la stragrande maggioranza dei cittadini sta trascorrendo un periodo più o meno lungo di vacanza. E tutti coloro che in questi giorni si sono messi in macchina per affrontare viaggi più o meno impegnativi hanno ricevuto ottime notizie su un argomento scottante come il prezzo dei carburanti.

Benzina
Benzina (Ansa)

Il mese di agosto si apre infatti con un’ulteriore graduale abbassamento dei prezzi dei carburanti praticati alla pompa di benzina verde e gasolio. Lo sconto di 30 centesimi sulle accise stabilito dai decreti dell’ormai dimissionario Governo Draghi è già stato esteso fino al 21 agosto e sarà prorogato a breve fino al termine di ottobre.

Il prezzo del petrolio al barile è di 103 dollari, quotazione della benzina in aumento, gasolio in calo. La benzina self service è a 1,88 euro/litro in media nazionale, il gasolio sotto 1,86 euro.

Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico rilevati in queste ultime ore su circa 15mila impianti: la benzina self service è scesa a 1,881 euro/litro mentre il diesel è arrivato a quota 1,858 euro/litro.

Prezzo carburanti, il taglio delle accise sarà prorogato fino a ottobre

Benzina
Pompa benzina (Ansa)

Lo sconto di 30 centesimi dei carburanti è già stato esteso fino al 21 agosto. Il ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco e quello della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, hanno firmato il Decreto interministeriale che proroga fino alla seconda metà del mese le misure attualmente in vigore per ridurre il prezzo finale dei carburanti.

Si estende così fino a tale data il taglio di 30 centesimi al litro per benzina, diesel, gpl e metano per autotrazione.

Da più parti però si dà praticamente per scontato che la norma in questione verrà riconfermata e prorogata un’altra volta, almeno fino al 31 ottobre. L’ufficialità dovrebbe arrivare con il decreto Aiuti Bis nei prossimi giorni.

Spetterà dunque al nuovo esecutivo, quello che si insedierà dopo le elezioni politiche in programma domenica 25 settembre, stabilire se concedere un’ulteriore proroga allo sconto sulle accise di 30 centesimi fino al termine del 2022. Sia centrodestra che centrosinistra sono chiamati ad assumersi una pesante responsabilità.