Pogba, niente operazione: come cambia il mercato della Juventus

272

Pogba, niente operazione: come cambia il mercato della Juventus. Il centrocampista francese dovrebbe tornare in campo il 10 settembre nella sfida contro la Salernitana

Paul Pogba ha preso una decisione definitiva in merito alle modalità di recupero dalla lesione al menisco laterale del ginocchio destro rimediata nel corso di una seduta di allenamento di qualche giorno fa.

Rentrato nel pomeriggio di martedì da Lione dal consulto medico con il famoso ortopedico francese Bertrand Sonnery-Cottet, il ‘Polpo‘ ha deciso di scartare l’ipotesi dell’intervento chirurgico.

Pogba
Paul Pogba (Ansa)

Il 29enne campione del mondo in carica ha scelto dunque la via del percorso riabilitativo: tanta fisioterapia e allenamenti differenziati gli consentiranno di tornare a disposizione di Massimiliano Allegri entro metà settembre.

Secondo una stima più che plausibile, Pogba sarà in campo in occasione della sfida tra la Juventus e la Salernitana, in programma sabato 10 settembre all’Allianz Stadium.

La scelta del campione parigino non ha sorpreso più di tanto lo staff tecnico bianconero: optando per l’intervento chirurgico, Pogba avrebbe infatti rischiato seriamente di non giocare i mondiali del Qatar con la nazionale francese.

In realtà, anche l’opzione del percorso riabilitativo non è esente da rischi, anzi. Le condizioni del ginoccho destro di Pogba potrebbero peggiorare e quindi a quel punto rendere inevitabile il ricorso al bisturi con tutte le complicazioni del caso.

Pogba non si opera, la Juventus ringrazia

Arrivabene
L’amministratore delegato della Juventus Maurizio Arrivabene (Ansa)

Ma ora quello che più conta è che la Juventus potrà contare nuovamente sul proprio fuoriclasse tra poco più di un mese. Un periodo tutto sommato accettabile e che non obbliga la dirigenza ad intervenire sul mercato alla ricerca di un nuovo centrocampista.

Restano dunque attuali le necessità legate all’acquisto di un terzino sinistro, un regista di livello e un attaccante che possa sostituire o affiancare Dusan Vlahovic, ma la Juventus non dovrà sprecare ulteriori risorse alla ricerca di un’altra mezzala di qualità.

E proprio a proposito di mercato, nel corso della giornata di mercoledì, andrà in scena un vertice tra Allegri e la dirigenza per pianificare gli ultimi acquisti. I due nomi più caldi al momento sono quelli di Leandro Paredes e di Giacomo Raspadori.