Mbappé superstar e non solo in campo: il giornalista racconta in che condizioni lo ha incontrato

192

Kylian Mbappé sta vivendo un periodo d’oro con il PSG. Il fenomeno francese, però, non è solo come appare in campo.

L’attaccante del Paris Saint-Germain brilla in campo, ma il suo personaggio cresce anche al di fuori del rettangolo da gioco. Il racconto di un giornalista svela i dettagli sul loro incontro.

Mbappé - PSG
Kylian Mbappé (credit: ANSA)

L’uragano Mbappé ha travolto il mondo del calcio quando era poco più che un ragazzino ed indossava la maglia numero 29 del Monaco. Il mondo lo ha conosciuto in alcune memorabili notti di Champions, quando i monegaschi hanno stupito tutti imponendosi anche contro il Manchester City di Guardiola.
Poco dopo è arrivato il trasferimento al PSG e con esso i vari trofei con il club parigino, ma anche con la Francia, con cui ha vinto un Mondiale mentre era ancora poco più che un adolescente.
In estate sembrava tutto fatto per il suo trasferimento al Real Madrid a parametro zero, ma alla fine ha deciso di restare in Ligue 1 firmando un rinnovo faraonico. Il suo talento continua a crescere, ma a stupire è anche la sua persona: un giornalista del Times ha svelato alcuni retroscena.

Mbappé, vita da star: un reporter svela i dettagli del loro incontro

L’attaccante del PSG sta vivendo un periodo d’oro. Il nuovo allenatore Christophe Galtier sta ottenendo il massimo da lui e dal tridente con Neymar e Messi. Durante l’ultima partita di Champions con la Juve ha messo a segno una doppietta che ha consentito ai parigini di battere i bianconeri, ma anche in Ligue 1 il suo rendimento è da top assoluto.

Se il giocatore è appariscente e brillante, lo stesso non si può dire della persona: Mbappé tiene molto alla privacy e non si espone pubblicamente molto spesso. Tuttavia, recentemente, ha deciso di rilasciare un’intervista a Tariq Panja, giornalista del New York Times.

L’attaccante ha parlato da star mondiale e da azienda vivente, ma il reporter è rimasto impressionato da tutto quello che è accaduto prima del loro incontro e ha deciso di raccontarlo.

Mbappé - PSG
K. Mbappé (credit: ANSA)

Panja ha svelato cos’è accaduto all’arrivo del giocatore: “Si presenta in un SUV dai vetri oscurati accompagnato da sua madre, due rappresentanti delle pubbliche relazioni, due avvocati, una piccola troupe di documentaristi, uno stilista e un amico”.

Il giornalista del Times ha poi raccontato che, prima di procedere con l’intervista, un addetto alla sicurezza ha perlustrato i luoghi che Mbappé avrebbe dovuto frequentare e ha controllato le vie di fuga. Una volta finito il sopralluogo, è stato dato l’ok per far entrare l’attaccante nella sede del giornale americano di Manhattan.
Finita l’intervista, il francese si è recato a Times Square per un evento, ma non gli è stato consentito di camminare fino a lì: per effettuare uno spostamento piuttosto breve ha comunque dovuto aspettare l’arrivo di un altro SUV.