Formula 1 Monza qualifiche, Leclerc primo: e basta – HIGHLIGHTS

230

In un gran premio condizionato dalle penalizzazioni Leclerc non fa i conti con nessuno e va a prendersi il miglior tempo e la pole positio del gran premio di Monza di Formula 1

Leclerc in pole position. Indipendentemente dal gioco delle penalizzazioni e dai calcoli. Veloce, fin da subito. Velocissimo nel giro conclusivo.

Formula 1 Monza Leclerc 100922
Leclerc in pista a Monza durante le qualifiche (AP LaPresse)

Il monegasco della Ferrari chiude in 1.20.161 e lascia poi ai commissari e ai regolamenti il compito di disegnare la griglia di partenza.

Formula 1 Monza qualifiche,

É un gran premio condizionato dalle penalizzazioni. Ci sono la bellezza di nove piloti, ai sei già annunciati ieri si aggiungono anche Magnussen, Mick Schumacher e Ocon, che dovranno fare i conti con le sanzioni previste per cambi di motore. O – nel caso di Tsunoda – richiami di gara ufficiale. Quindi tutto ruota nella incertezza più assoluta. Una grande occasione per Leclerc, sicuro di avere Verstappen, Perez ed Hamilton – tutti in penalità – alle spalle. Ma tutto dipende anche dalla posizione in griglia del monegasco.

La griglia di partenza

Formula 1 Monza Leclerc 100922
Leclerc con l’inedita divisa all-yellow di Monza (AP LaPresse)

Un capolavoro il giro conclusivo di Charles Leclerc che conquista una pole di fatto imponendo la sua superiorità davanti a Verstappen – due decimi dietro – Sainz – tre decimi – e Perez, lontanissimo un secondo alle spalle del suo compagno di squadra.

Leclerc con la tuta gialla sgargiante, un omaggio a Modena per il 75esimo anniversario della scuderia di Maranello, chiude le discussioni con un cronometro inattaccabile per tutti. Quanto alla griglia di partenza bisogna fare un po’ di conti.

I calcoli delle penalità

Seconda pole per Leclerc a Monza, per ricordare anche la vittoria del 2019. É questo il gran finale che un pubblico impressionante vorrebbe poter festeggiare domani. Al suo fianco il primo dei non penalizzati, Russell con la Mercedes. Poi in seconda fila le due McLaren di Norris e Ricciardo. A seguire Gasly, Alonso, Verstappen – settimo in quarta fila a fianco al sorprendente Nyck De Vries – ex campione F2 e Formula E – al suo esordio assoluto con la Williams sostituendo Alex Albon fermato da un attacco di appendicite all’ultimo istante.

Domani alle 15 semaforo verde in un Autodromo di Monza gremito come ai bei tempi prima della pandemia. Folla ovunque a Milano e in Brianza anche di chi non ha trovato il biglietto all’ultimo istante e resterà nei pressi dell’autodromo o in città. In attesa –  magari – di una festa Ferrari.