Juventus-Salernitana, colpo di scena nella notte: lo scatto chiarisce i dubbi – FOTO

255

Juventus-Salernitana, colpo di scena nella notte: lo scatto chiarisce i dubbi. Polemiche roventi per l’annullamento del gol di Milik

Una partita di cui si parlerà a lungo e che rischia di mettere in discussione il sistema del VAR, il controllo video delle azioni contestate o dubbie. La sfida tra Juventus e Salernitana è stata segnata da polemiche roventi, una maxi rissa in campo e alcune decisioni arbitrali più che discutibili.

Juventus Salernitana
Juventus Salernitana (Ansa)

In realtà la pietra dello scandalo è soprattutto una: al 94′, su calcio d’angolo battuto da sinistra, Arkadiusz Milik anticopa tutti e con una girata di testa realizza il gol del clamoroso 3-2 a favore della Juventus.

E’ la rete che completa una rimonta insperata e che darebbe alla Vecchia Signora tre punti fondamentali per la classifica e il morale, a tre giorni dalla sfida chiave di Champions League contro il Benfica.

L’esultanza dei tifosi sugli spalti e della panchina bianconera dura però molto poco. L’arbitro, Matteo Marcenaro di Genova, richiamato dagli addetti al VAR, si dirige verso il monitor per verificare la regolarità della rete juventina.

Immaginando quello che poteva accadere i giocatori bianconeri circondano l’arbitro, chiedendo subito spiegazioni. Il fischietto ligure raggiunge a fatica il video, rivede l’azione e annulla il gol di Milik per una posizione di Bonucci considerata influente.

Juventus-Salernitana, lo scatto chiarisce: gol regolare

Ma al di là dell’effettiva influenza che il difensore viterbese può esercitare nel momento in cui Milik colpisce di testa, a scatenare la rabbia dell’ambiente bianconero è la scoperta che Antonio Candreva, in occasione del corner decisivo, si trovava in basso vicino alla biandierina del calcio d’angolo tenendo in gioco tutti.

Era stato lo stesso Massimiliano Allegri in conferenza stampa a sollevare la questione: “Non entro nelle decisioni arbitrali, ma credo che in occasione del calcio d’angolo ci fosse Candreva sotto a tenere tutti in gioco“.

E le immagini, circolate successivamente, chiariscono in effetti come l’ex centrocampista di Lazio ed Inter fosse fermo vicino alla bandierina del corner in posizione tale da tenere tutti gli altri giocatori perfettamente in gioco.

La ‘scoperta’ di questo dettaglio scatenerà, com’è ovvio, durissime polemiche soprattutto sull’utilizzo corretto del VAR. E la classe arbitrale dopo sole sei giornate di campionato è già nella bufera.