Infortunio Dybala, arriva il responso ufficiale: i tifosi romanisti trattengono il fiato

100

Infortunio Dybala, arriva il responso ufficiale: i tifosi romanisti trattengono il fiato. L’ultimo aggiornamento non lascia spazio a dubbi

Non ci sono solo i tre punti persi contro una concorrente diretta come l’Atalanta a preoccupare Josè Mourinho. Perché il tecnico ha appena recuperato Nicolò Zaniolo ma intanto deve fare i conti con altre due potenziali defezioni importanti.

Infortunio Dybala, arriva il responso ufficiale (ANSA)

Le parole del tecnico dopo la partita dell’Olimpico sono state molto chiare: “Se Paulo avesse giocato, sarebbe stato diverso. Ma lui non ha giocato. Non mi piacciono gli zero punti, ma mi piacciono il gioco e lo spirito. Abbiamo anche un problema con Pellegrini al flessore, che sullo 0-1 non è voluto uscire e da capitano è rimasto fino alla fine per aiutare. Questo è un altro problema per noi. Vedremo se questi 15 giorni saranno sufficienti a recuperare Pellegrini e Dybala”.

I tifosi romanisti hanno trattenuto il fiato, perché i giallorossi continuano a perdere pezzi fondamentali della rosa. Adesso però è arrivata la risposta definitiva sull’infortunio muscolare di Dybala e qualcuno può tornare a respirare, anche se non c’è nulla di definitivo.

Infortunio Dybala, arriva il responso ufficiale: come Pellegrini, è in dubbio

Il primo responso ufficiale sull’infortunio di Dybala è questo. Il fantasista partirà regolarmente per il ritiro della sua Nazionale dopo essere stato convocato per le amichevoli contro Jamaica e Honduras.

A meno di due mesi dai Mondiale in Qatar, vuole giocarsi fino in fondo le chances di essere convocato con l’Albiceleste e non può mancare. D’accordo con il club quindi si unirà ai compagni della nazionale e le sue condizioni saranno valutate attentamente dallo staff medico argentino. Il problema  al flessore della coscia sinistra esiste, ma con la terapia potrebbe rientrare da solo.

Pellegrini
Lorenzo Pellegrini (LaPresse)

E Lorenzo Pellegrini come sta? Una prima risposta è arrivata dal ct azzurro Roberto Mancini, che lo ha convocato per la Nations League contro Inghilterra e Ungheria: “Pellegrini lo valutiamo tra oggi e domani. Spinazzola invece mi ha chiamato e mi ha detto che non si sente benissimo, ha bisogno di lavorare due settimane e l’ho lasciato a casa. Gli altri li ho lasciati a casa perché sono due partite, non volevo chiamarne tantissimi”.