“Il tempo è scaduto”, i tifosi dell’Inter furibondi: proteste virali

61

Il momento di crisi dell’Inter, terza sconfitta in campionato sempre in partite decisive, scatena i tifosi con una protesta molto diffusa

Proteste spontanee, che si sono scatenate con un gran numero di messaggi on line, social network letteralmente invasi di proteste con l’hashtag #inzaghiout .

Inter Tifosi
La curva dei tifosi dell’Inter (AP LaPresse)

Ma per la verità moltissimi messaggi sono soprattutto critici nei confronti della società e dei giocatori. Messi in discussione anche da un comunicato ufficiale della Curva Nord, da sempre il gruppo organizzato più attivo della tifoseria nerazzurra-

Inter, il comunicato dei tifosi

In giornata, dopo la brutta sconfitta contro l’Udinese, la tifoseria della Nord ha diffuso un comunicato nel quale prende le distanze dal movimento che fuori – e al più presto – l’attuale tecnico nerazzurro:  “La realtà è molto più complessa di uno sbrigativo ‘Inzaghi-out’ Ognuno deve essere messo di fronte alle proprie responsabilità. Si lotta insieme e se ne esce insieme”.

Contro i giocatori

Inter Inzaghi Sportitalia 150922
Simone Inzaghi alle prese con una crisi di risultati importante (Foto ANSA)

Parole dure, soprattutto nei confronti dello spogliatoio e dei giocatori: “Il tempo è scaduto, la tolleranza è finita. L’allenatore ha sicuramente fatto degli errori, ma non c’è nessun alibi per i giocatori che in queste situazioni ci sguazzano anteponendo il proprio ego al gruppo. A noi questo non va bene, al rientro dagli impegni delle nazionali cambia il registro” si conclude il comunicato della Curva Nord che è immediatamente diventato virale sui social.

Da registrare anche molte opinioni autorevoli. Tra le tante quelle di Emiliano Viviano, ex portiere di Nazionale, Fiorentina, Sampdoria e Bologna che – ospite di rilievo del talk show pomeridiano di TV Play Calciomercato.it su Twitch – ha parlato sia di Inzaghi che della difficile situazione di Allegri. Viviano oggi gioca in Turchia, nel Fatih Karagumurk, allenato da Andrea Pirlo. Possibile che i giocatori ‘giochino contro’ il loro allenatore? “Ne ho parlato con Pirlo, che ha giocato per 20 anni e allena da cinque, e mi diceva che questa cosa non gli è davvero mai capitata. Magari può succedere che un giocatore segua meno certe indicazioni tattiche, e tenti di più l’iniziativa personale”.