Sostiene di essere il miglior allenatore al mondo: la dichiarazione scatena i social

132

Secondo un allenatore non ci sono dubbi: è lui stesso il migliore al mondo. La sua dichiarazione ha scatenato le reazioni sui social.

L’affermazione di un noto allenatore ha lasciato tutti a bocca aperta: si è definito come il migliore al mondo.

Panchina - allenatore
Panchina allenatore (ANSA)

Il mondo del calcio sta vivendo un momento fortunato per quanta riguarda gli allenatori. Al momento, infatti, c’è un mix fra alcuni grandissimi del recente passato (come, per esempio, Ancelotti, Klopp, Guardiola Mourinho) e dei giovani che stanno emergendo anche alla guida di club importanti (Nagelsmann, Arteta, Xabi Alonso, Xavi).

Il campionato che vanta i migliori tecnici del mondo, probabilmente, è la Premier League, che oltre a quelli già citati conta anche su Conte ten Hag. In Italia, invece, c’è una grande concentrazione di ex campioni del mondo del 2006 in Serie B, mentre in Serie A ci sono giovani interessanti come Zanetti Dionisi.

Tuttavia, il miglior allenatore al mondo non è ancora stato nominato. O almeno, questo è quello che pensa il diretto interessato che, in una recente dichiarazione, ha affermato di ritenersi superiore a tutti.

Si definisce come il miglior allenatore del mondo: la sua dichiarazione scatena i social

Difficile individuare chi sia il miglior allenatore del mondo: è una questione puramente soggettiva. Ognuno di loro ha caratteristiche uniche che li rendono diversi dagli altri, ma qualcuno in particolare ha rivoluzionato il modo di fare calcio.

È il caso di Guardiola, che con il suo Barcellona praticava il tiki taka con il falso 9, o di alcuni ex allenatori come Sacchi o Herrera, per citarne solo due fra tutti.
Un importante allenatore, però, non ha dubbi e si è auto-incoronato come il migliore di tutti: si tratta del CT della Spagna Luis Enrique.

Luis Enrique - Spagna
Luis Enrique (ANSA)

L’ex allenatore di Roma e Barcellona, a margine delle convocazioni per il Mondiale in Qatar, ha affermato: “Sono il miglior allenatore sulla faccia della terra. Come faccio a convincere i miei giocatori se mi vedono dubitare? Non c’è miglior allenatore di me nella storia del calcio mondiale. Non è vero, ma ci credo”.

Leggendo la dichiarazione completa, è chiaro come sia un modo per emergere come leader all’interno dello spogliatoio della Roja. Luis Enrique lo dice chiaramente: per guidare un gruppo così importante è necessario comportarsi come il miglior allenatore del mondo. Sui social, però, le reazioni sono state molteplici.

Luis Enrique non ha dubbi, ma le sue scelte fanno discutere

La Spagna è una delle Nazionali più attese in vista del Mondiale. All’interno del gruppo ci sono diversi talenti interessanti come, per esempio, il trio del Barcellona composto da Pedri, Ansu Fati e Gavi. Tuttavia, il CT ha preso delle decisioni molto forti che hanno fatto discutere.

Luis Enrique ha infatti scelto di lasciare a casa giocatori importanti come Sergio Ramos, Thiago Alcantara, Dani Carvajal, Fabian Ruiz e Gerard Moreno, puntando invece su elementi pronti per il suo calcio come Jordi Alba, preferito a sorpresa ad Alejandro Balde.

Sergio Ramos
Sergio Ramos (ANSA)

Alcuni tifosi sui social hanno sostenuto le sue scelte difendendolo, mentre altri lo hanno accusato di essere presuntuoso dopo l’affermazione citata in precedenza. In particolare, alcuni tifosi del Real Madrid non hanno gradito le esclusioni eccellenti di Sergio Ramos e Carvajal.
Solo il tempo dimostrerà chi ha avuto ragione: il Mondiale è ormai alle porte.