Ducati, erroraccio incredibile: si sono già pentiti di Marquez

L’aver messo sotto contratto il pluridecorato campione spagnolo Marc Marquez ha paradossalmente dato più motivazioni e coraggio ai piloti dei team rivali

Nell’attuale panorama molto movimentato nel mondo della MotoGP, Maverick Vinales si sta già focalizzando sulla nuova stagione con fiducia e determinazione, proiettato verso le sfide che lo attendono nel 2025. Il pilota spagnolo, attualmente in forza all’Aprilia ma pronto per la KTM, ha recentemente espresso in conferenza stampa le sue opinioni sulla futura concorrenza e sulle dinamiche interne delle squadre rivali, focalizzandosi particolarmente sulla Ducati e i suoi cambiamenti strategici.

Marquez in ducati potrebbe essere un clamoroso autogol
Effetto domino Marquez: Ducati stravolta (foto LaPresse) Sportitalia.it

La rossa, conosciuta per la sua impressionante lineup di piloti, è stata un punto di riferimento costante nelle ultime stagioni. Attualmente, il team può vantare su un pool di tre o quattro piloti capaci di competere regolarmente per la vittoria. Tuttavia, secondo Vinales, la situazione cambierà nel 2025. Le parole pronunciate dal pilota di Figueres hanno infatti evidenziato come l’approdo di Marc Marquez nella scuderia di Borgo Panigale potrebbe alterare significativamente gli equilibri interni.

“Al momento, Ducati può contare su almeno tre o quattro potenziali vincitori, ma l’anno prossimo la situazione cambierà” ha dichiarato Vinales nelle parole riportate da ‘Gpone.com’. “Se potranno contare solamente su due piloti competitivi, in grado di vincere ogni fine settimana, potrebbero aprirsi nuove possibilità per gli altri”.

L’ingaggio di Marc Marquez da parte della Ducati ha suscitato non poche controversie. Secondo quel che emerge dalle dichiarazioni di Vinales, questa mossa strategica potrebbe rivelarsi un boomerang morale per il team italiano. L’arrivo del pluricampione del mondo ha infatti spinto due talenti emergenti come Jorge Martin ed Enea Bastianini ad emigrare verso altri lidi dove potessero percepire maggiore considerazione verso di loro.

Gli altri talenti oscurati dopo l’ingaggio di Marquez: cambiano gli equilibri

Non solo piloti perché anche il team satellite Pramac, un tempo affiliato alla Ducati, passerà sotto l’egida dell’immarcescibile Yamaha. Questo cambiamento ha generato sentimenti di malcontento.

Gli altri talenti oscurati dopo l’ingaggio di Marquez: cambiano gli equilibri
Vinales e l’annuncio sui cambiamenti Ducati (Lapresse) – Sportitalia.it

L’aver messo sotto contratto un pilota pluridecorato come Marc Marquez potrebbe essere stato percepito come uno ‘smacco’ da parte della Ducati verso velocisti dal grande potenziale, come appunto Bastianini e Martin. Ciò avrebbe condotto questi piloti promettenti a scegliere altre strade.

La decisione della scuderia italiana potrebbe quindi aver ridotto il loro potenziale competitivo complessivo dal punto di vista strettamente numerico, fermo restando che il duo Bagnaia-Marquez da solo sposta gli equilibri. Una sensazione che dalle parole di Vinales pare sia percepita come tale anche dalle squadre rivali che adesso stanno paradossalmente acquisendo fiducia.

L’iberico appare quanto mai convinto che con l’evoluzione della griglia e il possibile ridimensionamento numerico della forza della Ducati, si apriranno nuove opportunità. Quanto da lui affermato in conferenza offre uno sguardo intrigante sulle dinamiche future della MotoGP, con Ducati che potrebbe ritrovarsi con meno frecce al suo arco.

Gestione cookie