Verstappen-Hamilton, la rabbia di Max: “Sono tutti degli ipocriti”

405

Verstappen-Hamilton, la rabbia di Max: “Sono tutti degli ipocriti”. Il pilota della Red Bull attacca il rivale: “Stava bene, non scherziamo”

Marko e Verstappen
Helmut Marko e Max Verstappen (Getty Images)

Mancano solo due giorni all’attesissimo Gran Premio di Russia, il quindicesimo della stagione che si correrà domenica alle 14 sul circuito di Sochi e inevitabilmente cresce la tensione. Il duello all’ultima curva tra Max Verstappen, attuale leader della classifica mondiale e Lewis Hamilton, secondo con soli cinque punti di distacco dal rivale, si alimenta di nuove accuse reciproche e polemiche a distanza. Alle ultime dichiarazioni al veleno del pilota inglese, rivolte soprattutto al consulente della Red Bull, Helmut Marko, ha replicato poche ore fa lo stesso Verstappen, finito sul banco degli imputati dopo l’incidente con Hamilton avvenuto nel corso del Gran Premio d’Italia a Monza.

LEGGI ANCHE>>>Hamilton, nuovo attacco a Verstappen: scoppia un’altra polemica

LEGGI ANCHE>>>F1 Monza, incredibile incidente tra Hamilton e Verstappen – VIDEO

Parlando nell’immediata vigilia dell’appuntamento di Sochi, il pilota della Red Bull ha voluto togliersi qualche sassolino dalle scarpe nei confronti di chi lo ha attaccato per non essersi sincerato a sufficienza dello stato di salute del rivale subito dopo lo scontro di Monza. “È pieno di ipocriti nel mondo, questo è sicuro – ha tuonato Verstappensono saltato fuori dall’auto e ho guardato a sinistra. C’era lui che stava ancora tentando di fare retromarcia, facendo pattinare le ruote nel tentativo di uscire da sotto la mia auto. Quindi credo che stesse assolutamente bene”.

LEGGI ANCHE>>>F1, altra penalizzazione in arrivo per Max Verstappen: l’olandese trema

Verstappen-Hamilton
L’incidente di Monza tra Verstappen ed Hamilton (Getty Images)

Verstappen-Hamilton, il pilota olandese accusa: “Lewis è volato a New York, quindi non stava poi così male”

Verstappen è una furia e non le manda a dire all’entourage del rivale che in effetti pochi giorni dopo l’incidente di Monza è volato a New York per presenziare al Met Gala 2021: “Lewis non stava poi così male – la battuta velenosa del leader del mondiale -. Anche il fatto di volare lunedì o martedì negli Stati Uniti per prendere parte ad un gala, penso che uno lo faccia solo se si sente bene”. Insomma, il clima alla vigilia del Gran Premio di Sochi è già sufficientemente caldo: dalle qualifiche ufficiali di sabato pomeriggio alla gara in programma domenica, ne vedremo senz’altro delle belle. Il duello tra Hamilton e Verstappen prosegue senza esclusione di colpi.