F1, assenza al Gp della Turchia per la Ferrari: il motivo

434

Tante novità in casa Ferrari per questo Gran Premio della Turchia: oltre al cambio di power unit per Sainz ci sarà un’altra assenza ai box

Meccanici Ferrari
Getty Images

La stagione 2021 della Formula 1 è ormai avviata verso la fase finale e la Ferrari, nonostante le difficoltà avute, ha ancora intenzione di provare a lottare per il terzo posto nel mondiale costruttori.

Difficile però riuscire ad avere la meglio della Mclaren che negli ultimi gran premi ha dimostrato di aver fatto passi da gigante in avanti. Decisiva, in queste ultime gare della stagione, potrebbe essere la nuova power unit già montata da Leclerc e che sarà presente anche sulla monoposto di Sainz in Turchia.

Il pilota spagnolo, così come il suo compagno di squadra a Sochi, sarà costretto quindi a partire in ultima posizione in griglia e a tentare una clamorosa rimonta per ottenere dei punti iridati. Ma questa non sarà l’unica novità della scuderia di Maranello a Instanbul.

LEGGI ANCHE: Formula 1, duello Hamilton-Verstappen: botta e risposta verso la Turchia

Gp di Turchia, Mattia Binotto non ha viaggiato con la Ferrari: resta a Maranello

Mattia Binotto
Getty Images

Nel comunicato in cui si indicava il quarto cambio motore sulla vettura di Sainz, la Ferrari ha infatti aggiunto che Mattia Binotto non seguirà la squadra ad Instanbul e seguirà il Gran Premio di Turchia direttamente dall’Italia:

“Mattia Binotto non sarà fisicamente presente al Gran Premio di Turchia – si legge nella nota -. Come è già avvenuto in diverse occasioni lo scorso anno, il Team Principal resterà nel quartier generale di Maranello per concentrarsi sul lavoro di sviluppo della monoposto della prossima stagione ma seguirà tutte le sessioni e la corsa dal Remote Garage, in continuo collegamento con la squadra all’Istanbul Park”.

LEGGI ANCHE: Formula 1, in Turchia la Ferrari di Sainz cambia tutto: la strategia

Come già dichiarato più volte il piano del “Cavallino” è quello di puntare tutto sul 2022 ed in questo senso la presenza di Binotto in Italia è stata ritenuta più importante rispetto ad averlo ai box in Turchia. Con la speranza che la prossima stagione sia davvero quella della svolta.