UFC, Marvin Vettori schianta Paulo Costa: netta vittoria dell’Italian Dream

102

Al termine di un combattimento duro ed estenuante durato ben cinque round, Vettori batte il brasiliano Paulo Costa nel match più atteso della riunione UFC Vegas #41

Marvin Vettori
Marvin Vettori vince il confronto con Paulo Costa (Getty Images)

Una vittoria netta, inequivocabile. Resa ancora più importante e clamorosa dalle condizioni non facili che Marvin Vettori ha deciso di accettare contro un avversario di gran lunga più pesante di lui e ben al di sopra dei limiti di peso imposti dalla categoria dei medi UFC.

UFC, la vittoria di Vettori

C’erano state molte polemiche prima del match. Per il modo sfrontato e arrogante con il quale Paulo Costa aveva chiesto di poter combattere nonostante il suo peso fosse quasi venti libbre al di sopra del limite. Una vera imposizione, in qualche modo accolta anche dalla UFC. O Vettori accettava quello condizioni che avrebbe anche potuto rifiutare: o il match non ci sarebbe stato, con logiche conseguenze di immagine per il circuito e qualche polemica sull’italiano che rischiava di sentirsi dare del ‘codardo’ nonostante ben dodici libbre di peso di differenza.

Vettori è stato invece molto coraggioso: un bel passo in avanti per il lottatore italiano che sogna un nuoto ruolo da number #1 contender per il titolo dopo la sconfitta contro Adesanya.

LEGGI ANCHE > “Drogato, alcolizzato e pericoloso”, pioggia di accuse su Connor McGregor

Missione compiuta

A guardare la card non c’è stata partita. Ma il rischio, in un combattimento lungo e rischiosissimo, contro un colpitore esperto e smaliziato, era che Costa potesse trovare un colpo decisivo anche in extremis. Match intensissimo, ma anche molto nervoso. All’annuncio Vettori e Costa vengono divisi dalla security. Costa trova il bersaglio di Vettori in un paio di occasioni nel secondo round, soprattutto con un paio di belle combinazioni alla testa. Ma alla lunga l’italiano prende le misure, va a segno, accumula punti. E gioca di strategia, sfiancando Costa, indebolendolo. ùLa reazione del brasiliano nel finale è veemente, ma non molto ordinata. Vettori al tappeto è molto più lucido, e alla fine indirizza il match dove vuole lui. Chiude ai punti con un bilancio nettissimo: 190 colpi per Vettori (150 dei quali alla testa) contro i 163 di Costa.

A questo punto la strada per un nuovo match destinato al titolo si riapre per Vettori. É solo una questione di tempo e di opportunità.