McGregor fuori di testa, arriva la minaccia di morte: “Tornerò per ucciderti”

337

McGregor fuori di testa, arriva la minaccia di morte: “Tornerò per ucciderti”. Il campione irlandese di MMA ne combina un’altra delle sue

Atleti Ricchi McGregor
Conor McGregor lo sportivo più ricco del 2020 (Getty Images)

Uno come lui non passa certamente inosservato. Nella sua ultima visita in Italia, dopo un incontro assolutamente amichevole con il tecnico della Roma, Josè Mourinho, ha fatto in tempo a spaccare un labbro al dj e cantante Francesco Facchinetti. Stiamo parlando, ovviamente, del campione di MMA (Arti Marziali Miste) più conosciuto, e temuto, al mondo: l’irlandese Conor McGregor. Costretto da un po’ di tempo al riposo forzato a causa di una grave frattura a una caviglia, il lottatore nato 33 anni fa a Dublino è come un leone in gabbia. Una belva ferita che smania dalla voglia di tornare a combattere.

LEGGI ANCHE>>>Conor McGregor è nervoso: agli MTV Awards si scatena una rissa – VIDEO

LEGGI ANCHE>>>“Drogato, alcolizzato e pericoloso”: pioggia di accuse su Connor McGregor

Mentre da più parti piovono pesantissime accuse sui suoi comportamenti e su un’indole eccessivamente violenta, McGregor è concentrato solo sul suo recupero fisico in attesa di tornare a misurarsi con i suoi avversari. Per i suoi detrattori è solo un animale, un violento, addirittura un criminale: i suoi fan lo adorano letteralmente, esaltati dallo spirito guerriero che Conor mette in mostra in ogni suo incontro. In attesa di capire quale tra le due fazioni abbia ragione, lui morde il freno e sembra già aver individuato il suo prossimo obiettivo. Stavolta però non si tratta di un estraneo, bensì di uno dei suoi principali antagonisti.

LEGGI ANCHE>>>Mourinho, l’incontro con McGregor è spettacolare: cosa è successo a Roma

McGregor
Conor McGregor (Getty Images)

McGregor, il messaggio rivolto all’avversario mette i brividi: “Torno per ucciderti”

Nel mirino di McGregor è finito un altro lottatore, Tony Ferguson, che lo ha accusato apertamente di fare abuso di sostanze dopanti, ormoni della crescita per potenziare il fisico e migliorare le prestazioni. La risposta del campione irlandese non si è fatta attendere ed è andata ben oltre l’innesco di una normale accesa polemica tra lottatori: “Che triste bastardo sei. Niente cervello. Testa vuota. Serie di sconfitte. Nessuna gestione. Moglie che ci manda video spaventata”. Il meglio però deve ancora venire: “Un giorno metterò fine alla tua vita lì dentro. Ho già vinto tutte le cinture e i soldi…Voglio solo uccidere uno dei tuoi lì dentro ora è l’unica cosa che mi resta da fare“.