Atalanta-Lazio, Pepe Reina colpito da un oggetto: il match va avanti – VIDEO

340

Sarebbe stata una monetina a colpire alla testa il portiere della Lazio, gara interrotta per pochi secondi ma portata regolarmente a termine

Pepe Reina
Pepe Reina colpito alla testa da una monteniva nel finale del match tra Atalanta e Lazio (Getty Images)

Prima alcune palline di carta, diversi petardi, poi un rotolo di scotch da pacchi, di quelli utilizzati per fissare le bandiere sulla punta dell’asta e infine alcune monetine.

Pepe Reina e la monetina

É caduto di tutto in campo, intorno alla porta difesa dal portiere della Lazio Pepe Reina nei minuti conclusivi della partita. Un episodio antipatico e fastidioso che sarebbe stato annotato sia dall’arbitro che dai commissari federali presenti al Gewiss Stadium di Bergamo.

Un atto dovuto, soprattutto quando a pochi minuti dal fischio finale, si era già in pieno recupero, Reina è stato costretto a interrompere il gioco dopo essere stato colpito da una monetina.

LEGGI ANCHE > Atalanta-Lazio 2-2, Highlights, Voti e Tabellino: pareggio rollercoaster

Atalanta a rischio

Molto responsabile e professionale il comportamento di Pepe Reina, che non si è lasciato andare ad alcuna sceneggiata. Che il giocatore sia stato colpito è evidente dalle immagini. Anche se inizialmente l’arbitro del match, il signor Guida, lo ammonisce per eccessiva perdita di tempo nella ripresa del gioco.

É questione di pochi secondi: l’arbitro fa riprendere il gioco, l’Atalanta trova il pari in extremis con De Roon e il pubblico fa festa. Ma per l’Atalanta si profila una severa punizione da parte del giudice sportivo.