Sinner, non è ancora detta l’ultima parola: Torino è meno lontana

379

Sinner, non è ancora detta l’ultima parola: Torino è meno lontana. Una serie di circostanze restituiscono chance a Jannik in vista delle ATP Finals

Jannik Sinner
Jannik Sinner (Getty Images)

Non è ancora detta l’ultima parola. Le possibilità di Jannik Sinner di partecipare alle ATP Finals di Torino non sono del tutto sfumate. Il ventenne talento altoatesino, considerato ormai fuori dai migliori otto alla luce del successo del polacco Hubert Hurkacz su James Duckworth ai quarti del torneo Masters 1000 di Parigi-Bercy, potrebbe tornare clamorosamente in ballo per l’appuntamento con le Finals ATP di tennis in programma nel capoluogo piemontese a partire da domenica 14 novembre fino a domenica 21.

LEGGI ANCHE>>>Atp Parigi Bercy, Alcaraz elimina Sinner al debutto: che match, il risultato

LEGGI ANCHE>>>Atp Parigi Bercy, il tabellone: Sinner con Medvedev | Tutti gli accoppiamenti

La notizia, inattesa e sorprendente, che rimette in gioco Sinner è arrivata dal tornero ATP 250 di Stoccolma dove Jannik aveva già deciso di giocare per difendere il ruolo di riserva e cancellare le speranze di Cameron Norrie di raggiungerlo. Per fortuna di Sinner, il tennista britannico ha annunciato che non giocherà il torneo nella capitale svedese, assicurando così al nostro portacolori il posto di possibile subentrante. A questo punto il tennista altoatesino dovrà farsi trovare pronto in caso di forfait di Stefanos Tsitsipas.

LEGGI ANCHE>>>Ranking ATP, risultato storico: Berrettini e Sinner da favola

Stefanos Tsitsipas
Stefanos Tsitsipas (Getty Images)

Sinner, la strada per le Finals di Torino passa per l’eventuale forfait di Tsitsipas: gomito ko per il greco

È ancora viva infatti la possibilità che il giovane talento greco, ritiratosi da Parigi-Bercy per un’infiammazione al braccio destro (dopo aver giocato appena sei game contro Popryn) con l’obiettivo essere al massimo della condizione alle ATP Finals, sia costretto a saltare anche l’appuntamento di Torino. Sarebbe il via libera per Jannik Sinner e l’occasione, unica e irripetibile, di scrivere un’altra pagina di storia per il tennis italiano. Per la prima volta in assoluto infatti due tennisti azzurri sarebbero presenti alle Finals ATP, che per giunta si disputano in Italia.