Antonio Conte, arriva l’annuncio che non ti aspetti: una big in fermento

1469

Antonio Conte, arriva l’annuncio che non ti aspetti: una big in fermento. Sorprendente e inattesa dichiarazione del tecnico del Tottenham

Antonio Conte
Antonio Conte (Lapresse)

Rimettere in piedi una squadra in crisi a stagione già in corso non è mai stato il suo forte, almeno fino a due mesi fa. Perchè da quando Antonio Conte ha preso in mano le redini del Tottenham, erano i primi giorni di novembre, gli Spurs hanno cominciato letteralmente a volare e scalando posizioni su posizioni grazie a una serie impressionante di risultati utili consecutivi si sono portati ormai a una manciata di punti dalla zona Champions. Quello che sembrava una chimera, l’agognato 4/o posto, ora è un obiettivo quanto mai concreto.

LEGGI ANCHE>>>Antonio Conte, che mazzata: il verdetto sfavorevole al Tottenham

LEGGI ANCHE>>>Antonio Conte e lo stipendio monstre: il tecnico ci scherza su a “Le Iene”

Impossibile non vedere in questa crescita esponenziale del Tottenham la mano del tecnico che appena sette mesi ha riportato lo scudetto in casa Inter dopo undici anni di forzata astinenza. Sono bastati meno di sessanta giorni ad Antonio Conte per rigenerare campioni che parevano spenti e svagati: i vari Harry Kane, Son e Lucas Moura grazie alla terapia d’urto del mister salentino sono letteralmente rifioriti e ora a suon di gol e assist stanno trascinando i compagni verso l’obiettivo Champions League.

LEGGI ANCHE>>>Tottenham, Mourinho “boccia” Antonio Conte: la sentenza del portoghese

Agnelli
Il presidente della Juventus Andrea Agnelli (Lapresse)

Antonio Conte a sopresa: “Un giorno tornerò in Italia”. Sarà lui il dopo-Allegri alla Juventus?

Ma nonostante la Premier League sia indubbiamente un torneo più competitivo e spettacolare della nostra Serie A, Conte ha sempre l’Italia nel cuore. Tanto che al termine dell’ultima vittoria degli Spurs, il robusto e convincente 3-0 contro il Crystal Palace, ha rilasciato dichiarazioni che lasciano immaginare un suo futuro clamoroso ritorno nel nostro campionato: “Il rendimento dell’Inter non mi sorprende, è il frutto di un grande lavoro iniziato due anni fa e che sta proseguendo nel migliore dei modi. Faccio i complimenti a Simone Inzaghi. Poi magari – conclude Conte – un giorno tornerò un giorno per provare a ribaltare un’altra volta i pronostici”.

Resta da vedere sulla panchina di quale big del campionato: mettendo insieme gli indizi, la Juventus è l’indiziata numero uno a riaccogliere il tecnico salentino. Potrebbe essere proprio Antonio Conte il dopo Allegri: sarebbe la logicachiusura del cerchio.