Futuro Lukaku, decisione immediata: tutto pronto per un ritorno clamoroso

3718

Futuro Lukaku, decisione immediata: tutto pronto per un ritorno clamoroso. le parole del belga aprono le porte per un cambio già a gennaio

Una bomba pronta ad esplodere improvvisa e devastante. Perché c’è un fantasma che ai aggira sul calcio europeo e rischia di sparigliare le carte già nel mercato di gennaio. Ha il volto di Romelu Lukaku, passato nel giro di pochi mesi da figlio prodigo a incompreso nel Chelsea.

(AP/LaPresse)

Tutto è esploso in questi minuti, dopo la decisone ufficiale di Thomas Tuchel che in vista del big match contro il Liverpool ha scelto di tenere fuori l’attaccante belga. Lukaku guarderà la partita dalla tribuna e continuerà ad essere così almeno fino a quando non si scuserà ufficialmente con il club e l’allenatore

Colpa dell’intervista fatta a Sky Sport e non concordata con la dirigenza del Chelsea nella quale ha detto apertamente di essere scontento per il suo poco impiego e per un modulo penalizzante. E aveva detto di rimpiangere i due anni all’Inter, promettendo che prima o poi sarebbe tornato a Milano. Parole che subito il tecnico tedesco ha definito “infelici” e alla prima occasione buona glie l’ha fatta pagare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus-Napoli, ancora Covid protagonista: un altro big è positivo

Futuro Lukaku, decisione immediata: la soluzione è a portata di mano

Adesso cosa può succedere? Il Chelsea per il ritorno di Big Rom ha speso quasi 120 milioni di euro, accollandosi anche uno stipendio da top player, quello che Lukaku non poteva più avere a Milano. Quindi se proprio il belga vuole andare via non sarà certamente gratis.

Conte
Antonio Conte (LaPresse)

Al momento non esiste nessuna possibilità di rivederlo a Milano, perché le casse dell’Inter non potrebbero permetterselo. Non tanto un problema tecnico per le scelte di Inzaghi, quanto proprio l’impossibilità di rimetterlo a libro paga. Ma c’è una soluzione che accontenterebbe tutti, perché a Londra c’è già Antonio Conte che ha dimostrato di essere l’unico a saper far funzionare al meglio  la macchina Lukaku.