Novak Djokovic agli Australian Open? Arriva la decisione e fa infuriare tutti

231

Novak Djokovic agli Australian Open? Arriva la decisione e fa infuriare tutti. A meno di due settimane dal via il campione ha risposto

Tutti con il fiato sospeso fino a pochi minuti fa, perché gli Australian Open 2022 senza Novak Djokovic e con Rafa Nadal appena rientrato dal suo infortunio sarebbero stata alta cosa. Il numero uno al mondo doveva sciogliere le riserve sulla sua partecipazione, in modo da arrivare a Melbourne in tempo per prepararsi e l’ha fatto.

(LaPresse)

Finalmente conosciamo la risposta ed è anche quella ufficiale perché arriva dal diretto interessato. Djokovic ci sarà e scenderà in campo per difendere il trofeo conquistato un anno fa in finale contro il russo Medvedev, un duello visto più volte nel 2021. E così potrà andare a caccia del suo ventunesimo Slam in carriera.

Nole ha postato un’immagine accanto ai bagagli prima di imbarcarsi sul volo per l’Australia e spiega la sua decisione. “Buon anno a tutti! Vi auguro tutta la salute, l’amore e la felicità in ogni momento presente e che possiate provare amore e rispetto verso tutti gli esseri presenti su questo meraviglioso pianeta. Ho trascorso del tempo fantastico con i miei cari durante la pausa e oggi sto volando in Australia con un permesso di esenzione. 2022 sono pronto”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Novak Djokovic (@djokernole)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Novak Djokovic agli Australian Open? C’è una data per la decisione

Novak Djokovic agli Australian Open? C’è la risposta ma fa arrabbiare tutti

Quindi sarà in campo senza aver chiarito se abbia fatto almeno una dose di vaccino e senza capire perché abbia ottenuto l’esenzione che prevede casi specifici. Può ottenerla solo chi abbia condizioni legate alla salute mentale che potrebbero essere aggravate da un vaccino o una recente positività al tampone (con slittamento di sei mesi). Oppure ancora una condizione medica acuta che abbia provocato un ricovero o un’operazione importante. Infine un effetto collaterale grave dopo la somministrazione della prima dose.

(LaPresse)

Nessuno di questi casi sembra collegato alla salute di Djokovic, ma gli organizzatori degli Australian Open in un breve comunicato stampa confermano: “L’esenzione è stata assegnata dopo un rigoroso processo di revisione che ha interessato due differenti gruppi di medici”.