Serie A, domenica altri rinvii: quando si recuperano i match

206

Anche il prossimo turno della Serie A sarà condizionato dai tanti contagi da Covid: già ufficiali tre rinvii, incertezza per i recuperi

Serie A
Lapresse

La Serie A è appena ripresa con la prima giornata del girone di ritorno disputata il 6 gennaio, ma non mancano i problemi di organizzazione e di gestione del calendario. Il tutto, ovviamente, è in continua evoluzione a causa della crescita dei contagi da Covid tra i giocatori del massimo campionato.

Ieri sono state ben 4 le partite non disputate: al momento la Lega, non avendo autorizzato alcun rinvio, dovrebbe assegnare la vittoria a tavolino a tutte le avversarie che sono regolarmente scese in campo. Il condizionale resta d’obbligo, visti i ricorsi che sicuramente verranno presentati nei prossimi giorni.

Il rischio è quello di creare ancor più confusione e riempire un calendario già fitto di impegni. Nel frattempo anche tra due giorni la seconda giornata di ritorno vedrà almeno tre gare non disputate: si tratta di Cagliari-Bologna, Torino-Fiorentina e Udinese-Atalanta.

LEGGI ANCHE: Juventus-Napoli, decisione clamorosa: cosa rischiano gli azzurri

Serie A, il 9 gennaio saltano altre 3 partite: quando verranno recuperate?

Atalanta Inter
Lapresse

A rischio anche la gara tra Verona e Salernitana, ma la situazione in casa campana sembra in netto miglioramento anche se bisognerà attendere il risultato del giro di tamponi.

Chi rischia di più in questo momento è proprio il club del neo-presidente Iervolino, ultimo in classifica e con due partite non giocate finora (domenica sarebbe la terza consecutiva).

C’è poi da tenere in considerazione l’inizio della Coppa Italia ed il ritorno delle Coppe Europee a febbraio: in questo senso le situazioni più complicate riguardano Atalanta ed Inter, con i bergamaschi fermi dalla pausa natalizia in poi.

LEGGI ANCHE: Serie A nel caos, arriva la decisione definitiva: succederà molto presto

I nerazzurri, invece, potrebbero giocare il recupero eventuale con il Bologna direttamente il 23 febbraio, a cavallo tra le due sfide di Champions con il Liverpool. Il tutto però potrà essere definito solo dopo l’assegnazione delle gare di ieri a tavolino e dopo l’esito dei ricorsi. Un gran bel caos.