Lewis Hamilton, l’annuncio è da brividi: si va verso un ritiro immediato?

562

Lewis Hamilton, l’annuncio è da brividi: si va verso un ritiro immediato? Il campione inglese non ha iniziato nel migliore dei modi la stagione

Dopo il buon terzo posto in Bahrain, a Jeddah il sette volte campione del mondo si è dovuto accontentare di un decimo posto al di sotto delle aspettative. Ora si torna a parlare di possibile ritiro.

Hamilton
Lewis Hamilton (AnsaFoto)

Per un campione come Hamilton navigare nelle acque turbolente del centro classifica non è cosa accettabile. Dopo aver riscritto i record della Formula 1 e con l’obiettivo di raggiungere l’ottavo titolo iridato (come nessuno mai), ritrovarsi a faticare ad entrare nei 10 non è nei programmi. Se ad Abu Dhabi i problemi di affidabilità delle Red Bull gli avevano regalato un podio insperato, a Jeddah le cose sono andate in modo ben diverso. Prima l’esclusione in Q1 al sabato (roba che non accadeva da un decennio). Poi il decimo posto a 73 secondi dal vincitore Verstappen la domenica. Una doppia umiliazione che fa riflettere il fenomeno britannico, anche in chiave ritiro.

Nei giorni seguenti all’Arabia Saudita infatti, il driver della Mercedes ha condiviso sui propri profili social un post piuttosto ambiguo, che ha insospettito i suoi numerosissimi tifosi. Il riferimento è al logoramento a cui ci portano le lotte mentali. L’associazione diretta con le difficoltà in pista con la sua W13 e all’obiettivo sempre più distante di prendersi la rivincita sul fresco campione del mondo olandese.

Lewis Hamilton, le difficoltà della Mercedes lo fanno meditare sul ritiro: Valentino Rossi tranquillizza tutti

Hamilton
Lewis Hamilton (AnsaFoto)

A turbare Lewis, anche gli accadimenti a pochi chilometri dal circuito arabo, dove venerdì un missile ha colpito un deposito petrolifero dell’Aramco, lanciato dai ribelli yemeniti. Conoscendo la sensibilità su temi sociali e politici del fenomeno di Stevenage non è da escludere che anche questo possa influire su una sua clamorosa scelta.

A rassicurare un po’ tutti i tifosi ci aveva pensato Valentino Rossi, che proprio in concomitanza con la sua prima gara da pilota automobilistico professionista nel GT World Challenge Europe, ha incontrato Lewis Hamilton.

Ho parlato con lui, non è preoccupato ma sa che c’è da soffrire e c’è tanto lavoro da fare. Però l’ho visto carico, magari pensa che la Mercedes tornerà competitiva anche se ci vorrà un po’ di tempo” ha dichiarato ‘Il Dottore‘ a Sky Sport. Vedremo se le cose rimarranno tali magari dopo qualche altra debacle in pista del sette volte campione del mondo.