Mourinho sfiorato da una palla di neve: la sua reazione è virale – VIDEO

209

Questa sera la Roma torna a giocare in Norvegia contro il Bodo Glimt in Conference League, l’accoglienza per la Roma e Josè Mourinho tuttavia non è stata molto amichevole

Scuse ufficiali da parte del Bodo Glimt nei confronti di José Mourinho per quanto avvenuto ieri all’arrivo della Roma in Norvegia.

Roma Mourinho
Jose Mourinho, stizzito dopo il lancio di una palla di neve (Foto ANSA)

Un atto dovuto, forse nemmeno necessario ma che ha stemperato un po’ di tensione a causa di un episodio che ha avuto al centro dell’attenzione il tecnico portoghese dei giallorossi.

Palle di neve

La Roma era appena arrivata in Norvegia per il consueto programma che prevede ogni partita internazionale. Un ultimo allenamento di rifinitura allo stadio prima della conferenza stampa internazionale concessa da tecnico e giocatori. al momento di uscire dallo stadio, tuttavia, c’è stato qualche momento di tensione.

Mourinho e le sue parole contro la guerra

Un tifoso del Bodo Glimt, per ora non ancora identificato, avrebbe infatti lanciato una palla di neve all’indirizzo di Mourinho che, già nella gara della fase a gironi era stato oggetto di un’accoglienza piuttosto vivace da parte dei tifosi locali. Da sottolineare il fatto che sia il tecnico che i giocatori della Roma ci stavano dimostrando particolarmente affettuosi nei confronti dei tifosi norvegesi e si erano intrattenuti a fermare palloni e autografi, proprio fuori dallo stadio.

Un clima piacevole e sereno che l’incidente ha improvvisamente rovinato. Tant’è che Josè Mourinho, dopo avere schivato la palla di neve, ha avuto un gesto di stizza. E dopo aver dato un’occhiata alla zona dalla quale era provenuto il lancio, ha girato le spalle, è salito sull’autobus e non è più uscito.

Nella giornata di ieri la conferenza stampa di Mourinho si era reso protagonista di una dichiarazione molto forte riguardante la guerra tra Russia e Ucraina dichiarandosi profondamente turbato da quanto sta accadendo. Le parole di Mourinho erano state chiare, ma soprattutto ferme: “É davvero il caso che tutti, una volta per tutte, dicano basta alla guerra. E non solo a questa tra Russia e Ucraina, ma anche a tutte le altre di cui non parla nessuno”.

Roma e Atalanta, impegnata in Europa League contro il Lipsia, sono le ultime superstiti del calcio italiano nelle coppe europee arrivate fino ai quarti di finale.