Ferrari, i tifosi possono sognare: succederà a Imola

399

Ferrari, i tifosi possono sognare: succederà a Imola. Dopo l’impegno in Australia si torna in Europa con la gara di casa

La scuderia di Maranello è in procinto di portare aggiornamenti importanti per migliorare ulteriormente il proprio livello di competitività in pista. Intanto il circuito del Santerno è già tutto esaurito.

Ferrari
Ferrari a Melbourne (AnsaFoto)

Sembra iniziato nel migliore dei modi anche il week end del Gran Premio d’Australia per la Ferrari, visti gli ottimi risultati nelle Prove Libere di Sainz e Leclerc. La Rossa vola su ogni tipo di circuito e tre differenti tracciati iniziano ad essere già un banco di prova piuttosto significativo. Come dichiarato più volte da Mattia Binotto, c’è bisogno di aspettare almeno 5-6 GP prima di stilare una graduatoria delle forze in campo, ma di certo i tifosi possono sognare. La scuderia di Maranello sa l’importanza dello sviluppo nel corso della stagione e per questo sta programmando i prossimi passi per progredire nell’evoluzione della F1-75, vettura nata già piuttosto bene. A tal proposito il primo grande step che verrà introdotto riguarderà l’aerodinamica e accadrà a Imola. Sul circuito Enzo e Dino Ferrari si correrà il prossimo 24 aprile, con una capienza finalmente riportata al 100% (gli ultimi due anni c’erano le porte chiuse). Sarà il primo appuntamento europeo della stagione 2022.

Ferrari, i tifosi possono sognare: grandi aggiornamenti per la F1-75 a partire dal GP di Imola

Ferrari
Ferrari F1-75 (AnsaFoto)

In vista del week end di casa, la Ferrari vuole apportare delle modifiche al proprio pacchetto, finalizzate principalmente al taglio del peso della F1-75. Come tutte le scuderie, anche quella di Maranello si è ritrovata a fare i conti con l’aumento dei chili della monoposto rispetto allo scorso anno. Il progetto ad effetto suolo, con nuovi fondi e gomme maggiorate, aveva messo in preventivo uno scarto del genere. A quanto pare al momento nel paddock solo l’Alfa Romeo non ha problemi di sovrappeso.

Per questo, come riportato da Motorsport.com, i tecnici di Mattia Binotto stanno studiando diverse soluzioni. Alla galleria del vento di Maranello si stanno mettendo a punto delle migliorie che dovrebbero permettere un “taglio” di circa 3 kg. Questo dovrebbe permettere di sfruttare meglio il carico aerodinamico e di migliorare la resistenza all’avanzamento, avvicinandosi alle velocità di punta della Red Bull. Nel progetto di sviluppo è poi già pianificata l’introduzione di un nuovo fondo a Barcellona, per azzerare del tutto il problema del porpoising (saltellamento sui rettilinei). In Spagna si vedrà anche una versione modificata della power unit, per guadagnare ancora qualche cavallo. Insomma una strategia di attacco per mettere Leclerc e Sainz nelle condizioni migliori per lottare per il titolo.