Napoli, terribile incidente per un ex attaccante: ricoverato in gravi condizioni

285

Brutte notizie nella notte per i tifosi del Napoli, preoccupati per le condizioni di un giocatore azzurro che è rimasto nel cuore di tutto

Un grave incidente stradale, con conseguenze molto serie. É la notizia che è rimbalzata nel corso della notte a Napoli e che riguarda un vecchio beniamino del “Maradona”, il colombiano Freddy Rincon.

Napoli
I cancelli di ingresso del campo di allenamento del Napoli

L’ex giocatore sarebbe in condizioni molto serie, attualmente in coma farmacologico dopo un delicato intervento chirurgico alla testa.

Napoli: Rincon, incidente della notte

L’incidente è avvenuto nelle prime ore dell’alba di lunedì a Cali, in Colombia, dove Rincon (55 anni) vive con la sua famiglia. Le circostanze dell’incidente sono ancora poco chiare. L’auto sulla quale viaggiava il calciatore, che oggi lavora come allenatore nel settore giovanile dell’America di Cali, si sarebbe scontrata violentemente contro un autobus nei pressi dello Stadio.

Gravi condizioni, trauma cranico

Le condizioni di Rincon si sarebbero subito rivelate molto serie. Stabilizzato sul luogo dell’incidente sarebbe stato trasportato in ospedale. Qui i medici lo hanno immediatamente sottoposto a un delicato intervento chirurgico per rimediare ai danni di un forte trauma cranico e di una possibile emorragia. Le sue condizioni sono gravi, la prognosi è riservata.

Rincon ha giocato a Napoli una sola stagione, nel 1994, 28 presenze e sette gol. Ma aveva lasciato un’impronta importante. Arrivato in Italia in prestito dal Palmeiras era poi passato al Real Madrid.

Freddy Rincon
Freddy Rincon con la maglia della nazionale della Colombia

Tornato a fine carriera in Brasile aveva concluso la sua carriera nel Corinthians, ritirandosi nel 2005 e iniziando la sua carriera di allenatore. Non si tratta del primo grave incidente stradale per Rincon che nel 2013 aveva subito varie fratture in uno schianto con il suo fuoristrada vicino alla sua città di origine, Buenaventura. Al momento però la polizia colombiana non ha ancora chiarito se alla guida dell’auto, sulla quale viaggiavano quattro persone, fosse proprio lo stesso Rincon.