Berrettini, cambiano ancora i tempi di recupero: il ritorno in campo

510

Dopo l’intervento chirurgico alla mano destra di alcuni giorni fa Matteo Berrettini sembra pronto a fare il suo ritorno in campo

Non è stato un periodo facile per i tennisti italiani sotto l’aspetto degli infortuni.

Berrettini
Matteo Berrettini dopo l’intervento di qualche giorno fa (Ansa)

Se Jannik Sinner è stato costretto ad abbandonare sul più bello il torneo di Indian Wells, a causa di una fastidiosa vescica, c’era grande preoccupazione anche per le condizioni di Matteo Berrettini.

Berrettini e Sinner di nuovo in campo

Ma le cose, a poco a poco, sembrano assumere un contorno più ottimista per entrambi i tennisti italiani chi stanno profilando il loro rientro in campo. Sinner, per la verità, ha già ripreso regolarmente ad allenarsi da alcuni giorni. La settimana scorsa l’altoatesino è stato protagonista di una divertente seduta di allenamento niente meno che con Novak Djokovic a Montecarlo. La sua presenza sulla terra rossa monegasca, per il primo grande appuntamento del secondo segmento della stagione, è scontata.

Nole c’è, Roger no

Matteo Berrettini, la cui foto con una mano bloccata sul letto d’ospedale dopo un intervento chirurgico aveva preoccupato non poco i tifosi italiani, è quasi pronto al rientro. La speranza è quella di poter vedere il numero 1 italiano già agli Internazionali di Roma virgola in programma dall’otto maggio. La certezza, invece, è che Berrettini è già tra gli iscritti del Roland Garros, il secondo appuntamento Slam dell’anno dove lo scorso anno era stato uno dei protagonisti assoluti, sconfitto solo da Djokovic, che avrebbe vinto il torneo, dei quarti di finale dopo una splendida battaglia in quattro set.

Roger Federer
Roger Federer, in borghese in una delle ultime uscite ufficiali (Foto ANSA)

Anche Djokovic, assente in Au Djokovic stralia e nei Masters 1000 di Miami e Indian Wells, risulta tra gli iscritti al torneo. Così come Daniil Medvedev, reduce da un intervento chirurgico per l’asportazione di un’ernia. Dunque i primi due tennisti della classifica mondiale saranno regolarmente al via del torneo di Parigi. Non ci sarà, invece, Roger Federer che ha ulteriormente rinviato il suo rientro in campo nella lunga attività di recupero dai suoi problemi al ginocchio.